Capelli lisci, come utilizzare il ferro arricciatore

Il vantaggio del ferro arricciante è che si può scegliere di agire anche solo su alcune sezioni della chioma. Una volta era tipico dei parrucchieri, oggi invece tutti possono averne uno in casa.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 7 ottobre 2009

Avete voglia di avere qualche ricciolo, per creare un po’ di volume, ma i vostri capelli sono così lisci che non c’è nulla da fare. Avete già provato con il ferro arricciacapelli?
È diventato ormai uno strumento comune per creare una piega mossa, infatti oggi disponiamo di arriccianti elettrici, facili da usare e dal costo contenuto. Il vantaggio del ferro arricciante è che si può scegliere di agire anche solo su alcune sezioni della chioma e modellare i ricci. Una volta era tipico dei parrucchieri, oggi invece tutti possono averne uno in casa.

Come si utilizza? È come la piastra quindi bisogna fare attenzione al calore. Si lavora con capelli asciutti e puliti. Mi raccomando asciutti perché l’intervento termico può causare seri danni in quanto i capelli vengono letteralmente “cotti” e si gonfiano.

Il ferro non deve mai essere troppo caldo. Se vuoi che i tuoi ricci durino, per ogni ciocca arricciata, intervieni con una leggera spruzzata di prodotto fissante e lascia asciugare il prodotto (o con un po’ di gel, o mousse, appena prima di asciugare i capelli).

I ricci si devono raffreddare prima di essere sicuri che l’intervento sia riuscito, poi puoi passare di nuovo l’arricciatore. Se non lasci agire il calore fino al raffreddamento completo, i nuovi legami che danno la forma riccia non si saranno ancora stabilizzati e potresti non ottenere l’effetto desiderato. Se non dovesse funzionare provate il phon spin curl.

Foto tratte da
style.com
loacenter.com
fashionblogger.style.it