Capelli, le proprietà benefiche dell’aceto

da , il

    Capelli, le proprietà benefiche dell’aceto

    Per i capelli l’aceto rappresenta un grande aiuto in quanto esercita su di essi un’azione lucidante senza pari! L’aceto, infatti, stimola la chiusura delle squame del capello, rendendo la nostra chioma estremamente lucente. Occorre, dunque, sorvolare sul suo odore affatto delicato, se si vuole raggiungere questo scopo! Ma, attenzione, va detto che l’aceto non deve essere utilizzato tutti i giorni! Il trattamento, infatti, deve essere periodico: da una volta al mese, in caso di capelli più o meno sani, ad una volta ogni 15 giorni, in caso di capelli sfibrati.

    La procedura per lucidare i capelli con impacchi all’aceto è semplice e richiede un tempo non eccessivo.

    L’aceto va applicato sui capelli umidi, non bagnati, e deve essere lasciato in posa per un minimo di mezz’ora, meglio se per 45 minuti, avvolgendo sulla testa un asciugamano. In questo modo, infatti, il calore farà penetrare a fondo l’aceto nei capelli, favorendone l’assorbimento. Dopo procede pure al risciacquo, che deve essere molto accurato e seguito dal normale shampoo (preferibilmente privo di solfati) e dal balsamo, indispensabile per eliminare l’odore dell’aceto, che sappiamo non essere dei migliori.

    In commercio, in ogni caso, esistono versioni di shampoo, balsamo, spray lucidante contenti già aceto e che vi permetteranno di accorciare i tempi in maniera ingente e di approfittare, in ugual modo, di questi benefici.

    Alle irriducibili del fai da te, potremmo indicare alcune ‘accoppiate’ vincenti tra l’aceto ed altre erbe utili per la salute del capello, quali aceto e rosmarino (sebo regolatore), aceto e semi di lino (in grado di fortificare i capelli) ed infine aceto e succo di limone (con notevole effetto lucidante).