Capelli biondi 2010, le tendenze

i riflessi creati dal sole sono un'ossidazione naturale che crea un movimento estremamente piacevole alla testa. Il biondo dorato, in tutte le sfumature, è la tinta più apprezzata

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 22 ottobre 2009

Quest’anno possiamo permetterci di osare. Non c’è un colore preponderante, ciò che conta è che la tinta sia forte e decisa. No quindi alle mezze misure. E se avete deciso per un bel biondo, se puntate al platino è meglio.
Dopo le vacanze, i riflessi creati dal sole sono un’ossidazione naturale che crea un movimento estremamente piacevole alla testa. Il biondo dorato, in tutte le sfumature, è la tinta più apprezzata da chi ha una base chiara oppure cerca un effetto mèches naturale. In realtà è solo più facile da tenere con ordine.

Se vuoi usare cerca pure delle schiariture molto evidenti. «Se si vuole uniformare il proprio colore naturale e ritrovare brillantezza dalle radici alle punte bisogna eseguire un “gloss”, tecnica esclusiva dei nostri saloni, che dona la stessa tonalità del colore di base naturale con la possibilità di giocare con le eventuali nuance, fra cui marroni, cuoio, caffè, per dare una tridimensionalità di effetto colore», racconta Franck Perez, direttore artistico di Jean Louis David.

La cosa migliore è abbinare il platino a un taglio corto, possibilmente scalato e morbido. Vi abbiamo mostrato le nuove tendenze 2010.

Foto tratte da
capellicorti.com
kataweb.it
ebayimg.com