Botox party, quando il ritocchino si fa in compagnia

Il botox party è la nuova moda tra le ragazzine americane ma non solo: in questo modo il ritocchino si fa in compagnia ma è anche una pratica ovviamente molto pericolosa per la salute.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 14 ottobre 2012

Botox party, quando il ritocchino si fa in compagnia

Il botox party è la nuova moda delle ragazze americane ma non solo. Di cosa si tratta? Semplicemente di piccole festicciole organizzate tra fan del ritocchino estetico: così una serata di chiacchiere tra amiche diventa il momento ideale per invitare il chirurgo estetico e per sottoporsi a iniezioni di botox o filler. La cosa che lascia di stucco è che molto spesso queste ragazze hanno meno di 18 anni; le fan del ritocco selvaggio non si accontentano mai e cercano sempre nuove tecniche e nuovi interventi per apparire più belle e più giovani.

Una volta era il pigiama party, oggi si assiste alla nuova moda del botox party: le ragazze si fanno iniettare (o nel peggiore dei casi si iniettano) botulino, la tossina che blocca l’impulso nervoso ai muscoli e che in questo modo distende le rughe.

Una moda nata in America ma che sta avendo grande successo anche in Europa dove gli under 18 organizzano “botox party” e invitano gli amici tramite Facebook e Twitter. Un allarme che sarà lanciato anche al Congresso internazionale di medicina estetica di Agorà-Amiest, che si terrà a Milano dal 18 al 20 ottobre.

“I trattamenti realizzati in Italia sono sicuri ma richiedono un’ottima preparazione professionale da parte del medico, e ovviamente un ambiente strettamente medicale dove eseguirli. Inoltre non hanno alcun senso trattamenti effettuati su teenager, in quanto non avrebbero l’indicazione clinica (la presenza di rughe di espressione) target del trattamento con tossina botulinica” dice Alberto Massirone, presidente di Agorà.

Il fenomeno delle ‘toxic teen’, ovvero “raduni di amiche e conoscenti allo scopo di sottoporsi a trattamenti di gruppo di medicina estetica in casa o in centri estetici”, è già una realtà in America e gli esperti non escludono che si possa sviluppare anche da noi.

”Il pericolo è quello di una eccessiva banalizzazione del ricorso a trattamenti estetici nonché della loro reale utilità specie in età prematura”, concludono gli esperti.

Il botox è ormai una mania collettiva e sono tantissime anche le vip che non resistono al richiamo del chirurgo estetico: una su tutte è Nicole Kidman. La bellissima attrice australiana qualche tempo fa era apparsa totalmente rovinata dal botox, quasi irriconoscibile in viso.

Ovviamente si tratta di una pratica pericolosa, soprattutto per le giovanissime che di certo non hanno problemi di rughe. Ancora più pericolosa è la pratica di iniettarsi il botox da sole, con la complicità di qualche medico compiacente.

Ricordate poi che, come consigliano i medici, le iniezioni di botox devono essere eseguite da esperti e in un contesto tranquillo, cosa impossibile durante un party.