Acne addio grazie a una dieta sana

da , il

    Acne addio grazie a una dieta sana

    Dire addio all’acne è possibile? Secondo gli esperti sì ma solo a patto di seguire una dieta sana, l’unico modo per combattere i problemi della pelle. Secondo uno studio del Centro Studi Gised (Gruppo Italiano Studi Epidemiologici in Dermatologia) l’acne sarebbe anche un problema ereditario. Se i genitori hanno sofferto di questo problema è molto probabile che capiti la stessa cosa anche ai figli: l’acne però non è paragonabile ai piccoli brufoletti e punti neri assolutamente normali durante l’adolescenza. Si tratta di un disturbo che nella maggior parte dei casi lascia segni indelebili sulla pelle del viso e cicatrici visibili.

    Da cosa dipende l’acne?

    Secondo questo nuovo studio, che ha coinvolto 500 fra persone sane o con acne lieve, moderato e grave, fino ai 24 anni, il disturbo sarebbe soprattutto ereditario. Luigi Naldi, direttore del Centro Studi Gised e coordinatore dello studio, ha infatti detto: “Non sappiamo quali siano i geni coinvolti, ma l’ereditarietà ha un grosso peso: se i genitori hanno avuto l’acne occorre essere più incisivi nelle cure, perché la probabilità che il figlio sviluppi un’acne grave è più che triplicata”. Oltre al fattore ereditario però, lo stile di vita è una delle cause principali dell’acne. Ovviamente stiamo parlando della dieta, che può peggiorare il problema quando è poco sana e squilibrata. Le persone obese e con problemi di peso, spesso soffrono di forme di acne più gravi: tutta colpa dei grassi e della dieta squilibrata. Anche l’eccessivo consumo di latte può seriamente peggiorare il problema. “L’associazione si ha soprattutto con il latte scremato o parzialmente scremato — dice Naldi —. Nel latte si trovano proteine come la alfa-lattoalbumina, con caratteristiche simili agli androgeni (ormoni che facilitano l’acne), e la somatomedina, che induce la produzione di sebo”.

    La dieta per dire addio all’acne

    Lo studio ha però sfatato il mito che voleva anche la cioccolata e le patatine fritte come cause dell’acne. E’ stato inoltre verificato che il consumo di pesce riduce di circa il 30% la probabilità di acne. Secondo gli studiosi il merito sarebbe soprattutto dei grassi “buoni” del pesce che aiutano a riequilibrare i fattori infiammatori. Cosa dovremmo dunque mangiare per avere una pelle perfetta? Un ottimo menu include per colazione 125 ml yogurt magro con 1 cucchiaino di miele, oltre a della macedonia e 100 ml di spremuta d’arancia. Come spuntino un kiwi e a pranzo della carne magra con dell’insalata e verdure grigliate con spezie e aceto balsamico. Per cena invece potrete consumare una minestra di verdure, accompagnata da un’insalata di finocchi e carpaccio di ananas e fragole con delle gocce di basilico.

    I trattamenti estetici per combattere l’acne

    Se il vostro problema sono impurità e brufoletti, una pulizia del viso costante e prodotti specifici andranno più che bene. Per l’acne invece, che è un vero e proprio disturbo, il consiglio è quello di rivolgersi immediatamente al dermatologo. I trattamenti per contrastare l’acne infatti devono essere seguiti da un medico e non certo improvvisati. Oltre a prescrivere dei farmaci, il dermatologo vi potrà sottoporre a dei micro peeling per togliere lo strato superficiale della pelle e per elasticizzare i segni lasciati dalle pustole che nel frattempo possono anche infettarsi. E’ anche fondamentale la pulizia quotidiana del viso che vi potrà donare una pelle bellissima e davvero perfetta.