Acconciature, qualche consiglio per l’estate

Come mantenere i capelli belli e splendenti durante l'estate? Facile, lasciandoli naturali e possibilmente non usando il phon che scalda e secca la chioma

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 16 maggio 2011

Acconciature, qualche consiglio per l’estate

Quale acconciatura è meglio sfoggiare in estate? Intanto diciamo la verità: con il caldo, l’unica cosa di cui non si ha voglia è spararsi addosso il gettito bollente del phon o magari stare 30 minuti con la testa nel casco. Si dice che per essere belle bisogna soffrire, ma non è vero. Ciò che conta è essere in ordine. In inverno è molto più adatto un look composto, in estate invece si può decisamente optare per una chioma più selvaggia e naturale, anche in città. Vediamo quindi qualche trucchetto per realizzare acconciature moderne.

Prima cosa da fare, chiudete nel cassetto la piastra e il ferro per i boccoli. Seconda cosa, dotate il vostro phon di diffusore. Lavate i capelli con delle belle maschere idratanti e dopo aver sciacquato con delicatezza, lasciateli asciugare in modo naturale. Se soffrite di cervicale, meglio passare il diffusore, all’attaccatura dei capelli.

La tecnica migliore è asciugare a testa in giù. Poi, se risultano troppo gonfi, usate un po’ di cera. Non il solito gel, che sporca i capelli e soprattutto li secca, ma la cera. Deve essere prima emulsionata sulle mani e poi diffusa sulle punte: mi raccomando, che sia pochissima. Fermate poi i capelli, ai lati, con delle semplici mollettine o dei pettinini. Se i capelli sono molto lunghi, potreste, da bagnati, legarli in una treccia e farli asciugare così.

Per ottenere l’effetto liscio. Spazzolateli con cura e legateli in una bella chioma alta, che dovrà poi essere arrotolata come uno chignon. È ovvio che il capello corto dà meno problemi, ma vi assicuro – da riccia – che in estate il capello lungo si gode moltissimo ed è anche piacevole lasciarlo semplice e naturale.