Acconciature, come realizzare una coda di cavallo

Realizzare una coda di cavallo è davvero molto semplice, basta essere precisi e avere capelli grossi, in grado di tenere la piega

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 26 maggio 2011

Acconciature, come realizzare una coda di cavallo

Ci sono tante acconciature belle, ma la coda di cavallo è una delle più usate. Perché? La risposta è abbastanza semplice, perché è facile e non è mai passata di moda. In giro per le strade però si vedono tante donne con delle codine insignificanti, un po’ spettinate e che faticano a stare composte. Il problema principale è il capello: più è grosso, più l’acconciatura resta bella e voluminosa. Ma siete sicure di saper fare una cosa di cavallo con i fiocchi? Vediamolo insieme.

Dopo il lavaggio, tamponare i capelli e aggiungere un po’ di schiuma. La coda può essere anche una soluzione per chi ha i capelli ricci e tenta di lisciarli. Comunque la soluzione migliore sarebbe proseguire con una piega spazzola e phon, ma se lo desiderate potreste anche raccoglierli bagnati.

Ora spazzolateli benissimo, sia sotto sia sopra e quando la vostra chioma sarà perfetta, legatela altissima. Direi a metà strada tra fronte e nuca. Usate un elastico sottile, tiene di più. Attenzione, però, perché tendono a rompere i capelli. Potete far girare una ciocca attorno all’elastico per coprire il fermaglio. Per fissarlo, vi basta una forcina del vostro colore.

Infine, lacca a volontà. Ci vogliono cinque minuti e non richiede una particolare abilità, se non quella di essere precisi. Le code di cavallo più belle sono quelle che si possono realizzare con i capelli in stile Romina Power.