8 acconciature da fare quando avresti dovuto lavare i capelli ma non hai potuto

Può capitare che i nostri capelli non siano sempre freschi di shampoo e che si presenti all'ultimo minuto un appuntamento importante a cui non si può rinunciare. Ecco 8 acconciature da fare quando avresti dovuto lavare i capelli ma non hai potuto, per un risultato super glamour.

da , il

    woman with a dirty hair with disgust and surprize on her face

    Ti suggeriamo 8 acconciature da fare quando avresti dovuto lavare i capelli ma non hai potuto. Accade spesso, infatti, anche alle più attente alla cura della propria persona e al look, che i capelli non siano esattamente freschi di shampoo e che si presenti, all’improvviso, un appuntamento importante a cui assolutamente non è possibile rinunciare. In questo caso, quando il tempo di lavare i capelli non c’è, ci vengono in aiuto alcuni piccoli accorgimenti in grado di farci apparire al top e sfoggiare hairstyle super glamour. Scoprili con noi!

    1- I capelli raccolti all’indietro

    capelli lunghi wet just cavalli

    Prova a simulare un effetto wet homemade vaporizzando dell’acqua nella parte superiore dei capelli e adoperando del gel o della spuma. Riavvia all’indietro i capelli realizzando una sorta di semiraccolto: i ciuffi laterali e frontali vengono fermati con le forcine, mentre le lunghezze (di solito con tendenza minore a sporcarsi) sono libere e sciolte.

    2- La finta braided crown

    Schermata 2015 03 25 alle 12.04.42

    Un nostro valido alleato in queste situazioni di emergenza è lo shampoo a secco. Prova ad utilizzarlo per dissimulare lo stato dei tuoi capelli, se particolarmente grassi, e realizza una sorta di “faux” braided crown, l’ideale per camuffare le radici.

    3- Lo chignon intrecciato

    Nicole Kidman Long Hairstyle Braided Bun

    Lo chignon, con tante varianti glamour ed originali per un’acconciatura perfetta, si presta particolarmente in casi estremi in cui non si sa assolutamente come tenere a bada i propri capelli. Tenta la realizzazione di questa particolare tipologia di hairdo, intrecciando i capelli prima e poi avvolgendoli come in uno chignon, come fa spesso Nicole Kidman, anche sui red carpet.

    4- Chignon top knot

    090930_top_knot_hair 15bk3rv

    Lo chignon alto, anche noto come top knot, è ideale per camuffare i capelli che non sono freschi di shampoo e acconciarli in modo chic e glamour. Crea un leggero effetto messy, per renderlo più naturale e dall’irresistibile effetto finto spettinato.

    5- Il frisè

    Il ritorno dei frise_su_vertical_dyn

    Non si tratta di una vera e propria acconciatura, ma il frisè è perfetto da realizzare sui capelli che non sono appena lavati ma al primo, o addirittura al secondo, giorno post shampoo. Questa particolare tipologia di messa in piega, retaggio degli anni ’90 e recentemente tornata in voga, non rende al meglio sui capelli puliti mentre garantisce un risultato a più lunga tenuta sui capelli nei giorni successivi al lavaggio. Il volume camuffa in modo efficace le radici.

    6- La coda di cavallo bassa

    54e81d380a7b0_ _sev lazy girl oct 7 days pony lgn 1872490

    La coda di cavallo, o ponytail, è tra le tendenze più glamour in tema di hairstyle degli ultimi anni, specialmente in passerella. Realizza una coda bassa e morbida, effetto messy leggermente spettinato, in quei giorni in cui i tuoi capelli non sono perfettamente puliti.

    7- Lo chignon basso

    chignon basso

    Anche lo chignon basso e morbido rappresenta un’ottima soluzione per acconciare i capelli nei giorni immediatamente successivi allo shampoo. Sceglilo per sfoggiare un look romantico ed iperfemminile.

    8- Le beach waves

    54e81d36f313f_ _sev lazy girl sept 7 days twirled lgn 41739793

    Irresistibili e sexy, le beach waves saranno una delle più grandi tendenze per valorizzare i tagli per capelli lunghi che spopoleranno nel corso dell’estate 2015. Se non vuoi utilizzare il calore sui capelli non freschi di shampoo puoi provare semplicemente a stropicciare le ciocche dopo aver vaporizzato su di esse una soluzione con acqua, sale, 1 cucchiaino di gel e dell’olio di cocco.