Unghie: tutte le forme

da , il

    forme-di-unghie

    Possiamo ben dire che il settore della manicure e della nail art è in continua evoluzione e ciò che vale per un certo periodo può essere rivoluzionato ed innovato nel giro di poco tempo, e le novità ci mettono molto poco tempo a fare il giro del mondo. Alla base dei vari tipi di smalto o di tutte le tecniche che possono essere utilizzate per applicare lo smalto o per decorare, si parte sempre da una forma iniziale di base. Ma quali sono le forse “affermate” ad oggi?

    C’era un tempo in cui le unghie si portavano sempre lo stesso modo, e non parliamo di quello che per noi è il “taglio tradizionale” quelle quadrate con il french, piuttosto fino a qualche anno fa il trend di base per la cura delle mani è quello delle unghie rotonde, che potevamo facilmente notare sulle mani delle nostre nonne e delle nostre mamme fino a qualche tempo fa.

    Attualmente non esiste più una forma standard di base, perché è diventata una osa alquanto soggettiva. Esiste la classica forma quadrata con le punte agli angoli, mentre c’è chi preferisce averle comunque quadrate, ma con gli angoli leggermente arrotondati.

    Un’altra moda molto diffusa è quella delle unghie a punta, in cui il taglio è arrotondato ma non del tutto, perché viene data una sorta di punta. L’evoluzione estrema di quest’ultima forma è quella a stiletto, dove vediamo l’unghia prendere una curvatura tipo triangolo, tanto da richiamare la vera e propria forma di uno stiletto.

    Dolcetto o scherzetto?