Unghie ricostruite, tecniche e decorazioni per l’estate

da , il

    manicure

    Le unghie ricostruite sono una soluzione molto valida per chi da sola non ha il tempo di curare le proprie mani o per le donne che soffrono di onicofagia e tendono a ridurre in brandelli le proprie. Si è detto tutto e il contrario di tutto riguardo alla ricostruzione delle unghie in questi anni, alcune persone sostengono che sia deleterea, altre da quando l’hanno scoperta non ne possono più fare a meno. Noi non vogliamo generalizzare il discorso e riteniamo che la ricostruzione di se per non è dannosa per la salute delle unghie, ma deve essere sempre fatta da un’onicotecnica esperta, perchè se fatta male può provocare gravi fratture sulle unghie naturali. Cerchiamo di capire qualcosa in più al riguardo.

    La ricostruzione con il gel

    Uno dei materiali più utilizzati per la ricostruzione delle unghie è il gel. Questo può essere applicate sulle unghie naturali per migliorarne l’aspetto o combinato con tips e cartine può essere utilizzato per ricostruire l’unghia. Il gel è un materiale piuttosto malleabile e facile da maneggiare che si presta bene ad interventi soprattutto di tipo estetico, è particolarmente indicato se si ha un’unghia naturale in buono stato e si vuole semplicemente allungarla. Per ciò che riguarda la nail art, il gel è facile da utilizzare per creare giochi di colore o decorazioni base, ma non è adatto per la creazione di vere e proprie “sculture” sull’unghia. Il gel non si asciuga con l’aria per cui è sempre necessario metterlo a catalizzare in lampade apposite. La ricostruzione con il gel richiede una corretta preparazione dell’unghia e successivamente una buona manualità nell’utilizzo di questo materiale per realizzare una buona bombatura e una bella french, per cui vi consigliamo di rivolgervi ad un’onicotecnica esperta in modo da non avere brutte sorprese.

    Ricostruzione unghie con l’acrilico

    L’acrilico è un materiale duttile con una consistenza simile al pongo molto utilizzato per ricostruire le unghie danneggiate e per creare divertenti “accessori” da applicare per realizzare nail art uniche. L’acrilico è un composto fatto da polveri acriliche e un aglomerante che mescolato con le prime crea una pasta da modellare sull’unghia. L’acrilico ha una resistenza e una durezza maggiori rispetto al gel e ha il vantaggio/ svantaggio di asciugare da solo all’aria. L’acrilico asciuga naturalmente a contatto con l’aria per cui è un materiale che deve essere lavorato e plasmato velocemente, è richiesta perciò una mano esperta e veloce. E’ fondamentale quando si usa l’acrilico rivolgersi solo a onicotecniche esperte, una principiante che si cimenta con questa tecnica può infatti realizzare una ricostruzione esteticamente brutta e nei casi più gravi un’applicazione errata del materiale può causare fratture dell’unghia e portare alla proliferazione di funghi.

    Nail art divertenti per l’estate

    Dopo esserci chiarite le idee sulle tecniche più utilizzate per riscostruire le unghie vediamo quali sono le nail art più trendy da provare per l’estate 2012. Questa è la stagione in cui sono very cool i colori vivaci e caldi come il corallo e l’arancione, per cui usare queste tonalità per creare disegni color blocking è un’idea semplice e allo stesso tempo glamour. Se amate le nail art colorate potete prendere ispirazione dalla natura, una miriade di fiori colorati possono essere perfetti per dare risalto alle unghie, mentre per avere una decorazione divertente e colorata potete puntare sulla frutta, in questo caso potete giocare con l’acrilico per realizzare delle miniature che ricordano i frutti di stagione o semplicemente applicare sull’unghia degli stencil appositi. Se siete amanti delle manicure più semplici, una half moon manicure colorata o una semplice french rivisitata in chiave metallic sono idee perfette per l’estate.

    Medicina estetica