Unghie gel: come farle, i colori e le forme più belle

Dalle unghie gel semplici declinate in un solo colore alle unghie gel french, sono tantissime le ispirazioni per sfoggiare una ricostruzione unghie impeccabile e al passo con le ultime tendenze. Ecco i nostri consigli su come fare le unghie gel e come portarle con stile.

da , il

    Sono sempre più in voga le unghie gel: come farle, i colori e le forme più belle quali sono per una manicure che sia davvero di tendenza? Non esistono, in linea di massima, regole standard a cui attenersi circa le unghie gel decorate e le nuance di smalti da scegliere perché molto dipende dal gusto personale di ogni donna. Ma come si fanno le unghie a gel? Meglio rivolgersi a dei professionisti o dilettarsi con il fai da te per le proprie unghie? Scopriamo insieme tutti i segreti che si celano dietro alla ricostruzione unghie.

    Unghie gel colorate

    Unghie gel colorate
    Unghie gel decorate con i glitter di forma allungata e squadrata

    Sicuramente ciò che più ha contribuito al successo delle unghie gel è la loro incredibile versatilità. E’ possibile, infatti, optare per colori di smalto dei più diversi, in base al proprio umore e al proprio stile.

    Le unghie gel nere resistono tra le preferenze delle amanti del look casual chic, anche un po’ rockettaro. Spesso lo smalto nero si accosta a brillantini e glitter dai toni metallici per conferire maggiore glam alla manicure.

    Sono un vero e proprio classico le unghie gel rosse, perfette per chi ama andare sul sicuro. Stesso dicasi per le unghie gel bianche – tra le unghie gel estive più quotate – e le unghie gel rosa, specialmente nei toni del cipria o del rosa lattigginoso.

    Tra le unghie gel con decorazioni semplici più richieste alle estetiste figurano senza dubbio le unghie gel french e le unghie gel decorate con strass applicati per impreziosire la nail art e farla risaltare al meglio.

    Anche le unghie gel blu sono molto di tendenza, specialmente per il periodo invernale, così come le unghie gel bordeaux o verde scuro.

    Unghie gel french

    Tra le unghie gel particolari più richieste alle estetiste ci sono sicuramente quelle ispirate alla tradizionale french manicure.

    Sono molto in voga non solo le classiche unghie gel french bianco, ma anche varianti più stilose e originali come nel caso delle unghie gel french colorato. Tante le ispirazioni da cui poter prendere spunto, a partire dalle unghie gel french rosso e dalle unghie gel french nero, molto amate da chi predilige uno stile rock chic.

    Per una ricostruzione unghie gel french all’ultima moda, suggeriamo anche le unghie gel french glitter sfumato, nei classici toni del bianco e del rosa ma in versione ombré, come se i due colori si fondessero sull’unghia.

    La particolarità, come per tutte le unghie gel french glitter, sta nella presenza di pagliuzze luminose e iridescenti nei toni dell’argento e dell’oro, l’ideale per rendere più preziosa la manicure.

    Forme delle unghie gel

    I tipi di unghie naturali sono tantissimi, così come le forme che si possono dare all’unghia lavorando di lima. Ecco quelle più di tendenza quando si parla di ricostruzione unghie in gel, da quelle squadrate a quelle lunghe e a punta.

    Unghie gel corte

    Le unghie in gel cortissime spesso rappresentano un primo necessario step per fortificare l’unghia e far sì che cresca di più, spcialmente in presenza di onicofagia.

    La ricostruzione unghie in gel per le unghie corte è un vero toccasana e si presta anche a tante varianti glamour e stilose. Esistono, infatti, colori che sulle unghie troppo lunghe risultano eccessivi e troppo vistosi, cosa che non accade se le unghie sono corte e ben curate.

    Si spazia dalle unghie gel corte quadrate alle unghie gel corte tonde, ovviamente in base ai gusti.

    Unghie gel a mandorla

    Anche le unghie gel a mandorla corte sono molto di tendenza e sono la soluzione ideale per chi desidera sfoggiare una manicure femminile ed elegante.

    Tra le idee più quotate, segnaliamo le unghie gel a mandorla rosa, mentre chi predilige uno stile più rock e gotico potrà optare per unghie gel a mandorla nere o viola scuro.

    Unghie gel a punta

    Le unghie gel a punta colorate sono quelle più gettonate tra le sostenitrici della nail art che si fa notare, quasi sfacciata!

    Sono molto diffuse le unghie gel a punta con french, di sicuro una delle tipologie di manicure più richieste nei centri specializzati. In alternativa, se si amano le unghie monocromo, consigliamo di optare per unghie gel a punta bianche, dal gusto più classico.

    Unghie gel quadrate

    Le unghie gel quadrate rosse sono molto diffuse tra le amanti dello stile classy chic. Lo smalto rosso, infatti, dona particolarmente alle unghie squadrate.

    Un’altra idea di tendenza è quella che prevede unghie gel quadrate colorate e con decori, dai grafismi minimal di stampo geometrico alle applicazioni preziose di strass e glitter.

    Unghie gel, pro e contro

    unghie gel pro e contro
    Unghie gel nere con glitter

    Le unghie gel comportano problemi soprattutto se la ricostruzione viene realizzata su unghie troppo fragili o particolarmente indebolite e sfaldate.

    In quel caso, sarà l’estetista a sconsigliare alla cliente di optare per il gel alle unghie. Indubbiamente, il gel alle unghie ha i suoi svantaggi: innanzitutto, molte donne trovano antiestetico il problema della ricrescita, poichè è preferibile mantenere le unghie in gel per almeno 3-4 settimane prima di tornare nuovamente dall’estetista. L’alternativa sarebbe quella di effettuare dei ritocchi, con un maggiore dispendio di denaro.

    La ricostruzione unghie in gel ha anche molti vantaggi, come ad esempio la possibilità di far crescere l’unghia naturale al riparo da agenti esterni e da urti e quella di sfoggiare a lungo una manicure semplicemente perfetta.

    Come fare le unghie gel

    come fare le unghie gel
    Unghie gel rosa cipria effetto degradè con glitter

    Quello che ci si chiede è: come fare unghie gel perfette?

    Le esperte onicotecniche ed estetiste optano per due tipologie di procedimento. La prima prevede l’allungamento delle unghie con il gel, la seconda invece l’applicazione di diversi strati di gel sull’unghia naturale.

    Molto dipende ovviamente dallo stato di partenza delle unghie. Solitamente si applica un primer sulle unghie, una base in gel trasparente su unghia perfettamente limata e opacizzata, un gel colorato – a scelta della cliente – e un top coat lucidante e sigillante. Tutti i passaggi vengono ultimati con l’utilizzo di un’apposita lampada UV per unghie gel.

    Unghie gel, come rimuoverle

    come rimuovere le unghie gel
    La rimozione delle unghie gel con una piccola fresa elettrica

    Per quanto riguarda la rimozione della ricostruzione unghie in gel è possibile agire in diversi modi.

    C’è chi preferisce la rimozione gel con fresa elettrica (o manuale) e chi invece opta per la rimozione del gel con acetone, un solvente specifico pensato proprio per togliere gli smalti gel.

    Il procedimento da adottare è a discrezione dell’estetista. In entrambi i casi, starà a lei sapere come togliere il gel senza rovinare le unghie naturali: è opportuno agire sempre con attenzione e cautela.

    Unghie gel fai da te

    unghie gel fai da te
    Unghie gel french

    La ricostruzione unghie gel in casa è possibile, ma è da evitare se le unghie sono molto danneggiate o se bisogna preventivamente allungarle prima di applicare il gel colorato.

    Occorre, infatti, una certa dimestichezza con gli strumenti del mestiere. Tuttavia, esistono dei kit per ricostruzione unghie in gel perfetti per l’utilizzo domestico e facili da adoperare.

    Unghie gel, il costo

    unghie gel il costo
    Un’estetista alle prese con la ricostruzione unghie in gel

    Fare il gel alle unghie a prezzi bassi è possibile, ma consigliamo sempre di assicurarsi che il centro estetico cui ci si sta rivolgendo sia qualificato e professionale.

    Solitamente il costo della ricostruzione unghie in gel varia dai 30 a 60 euro.

    Gel unghie, fa male?

    gel unghie fa male
    Il gel adoperato per la ricostruzione unghie

    Spesso si sente dire che la ricostruzione in gel rovina le unghie.

    In realtà, nonostante questa credenza sia ormai sempre più diffusa, non c’è rischio che l’unghia naturale risulti danneggiata dal gel se questo viene applicato e soprattutto rimosso correttamente. Molto dipende dalla reazione soggettiva di ogni donna e anche dalla qualità dei prodotti adoperati dall’estetista.

    Si consiglia, generalmente, di non tenere le unghie gel per un periodo troppo prolungato: una pausa dal gel alle unghie ogni tre-cinque mesi è preferibile, per nutrire l’unghia e non stressarla troppo.