Tendenze capelli Primavera Estate 2014: la coda di cavallo diventa estrosa [FOTO]

da , il

    Tendenze capelli Primavera Estate 2014. Scoprite come la coda di cavallo diventa estrosa. La ponytail non passa mai di moda, anzi, si arricchisce costantemente di nuove forme e nuovi stili. La coda è stata protagonista degli hair look delle sfilate e dei red carpet, soprattutto nella versione bassa e laterale, spesso abbinata alla treccia, ma per la bella stagione si trasforma ancora e diventa l’elemento base di acconciature molto particolari e ricercate. Dalla coda con inserti di stoffa proposta da Chanel nella sua sfilata autunno inverno 2014-2015 alla coda a bolle amata dalle star, passando per le ponytail ultra lisce, vediamo tutte le facce dell’hairstyle più cool della stagione.

    Code di cavallo super trendy da provare

    Le code di cavallo per la primavera estate 2014 soddisfano tutti i tipi di capelli, da quelli lisci a quelli mossi e ondulati. In generale la coda di cavallo è adatta a capelli lunghi, ma alcune versioni stanno bene anche con i capelli medi. Requisito indispensabile per sfoggiare una coda senza apparire sciatta è avere una chioma lucida e curata. Nella sua sfilata per l’autunno inverno 2014-2015 Chanel ha presentato modelle con code di cavallo con inserti di tessuto tweed che rispecchiavano i capi della collezione. Se avete l’anima da trend setter, riprendete questa acconciatura vestendola con i tessuti adatti alla stagione estiva come lino, seta e cotone. Come fare? Ripartite i capelli in tre aree e legateli con un fermaglio, usando il gel per avere un finish ultra lucido. Prendete alcune strisce di stoffa e legatele intorno al fermaglio e lasciateli cadere tra i capelli per fondersi con essi. La bubble ponytail, la coda a bolle in italiano, è diventata molto popolare tra le star in versione alta, mentre le passerelle hanno iniziato a proporla anche in versione bassa. Se volete realizzare una coda bubble alta, potete ispirarvi a Blake Lively, tra le prime a sfoggiarla, a Rooney Mara e a Heidi Klum, soprattutto se avete capelli di media lunghezza. Dovete munirvi di una buona quantità di elastici e raccogliere i capelli su più livelli. Per la versione bassa invece basta fermare i capelli sulla nuca e usare il pettine per cotonare ogni sezione man mano che inserire l’elastico.

    Code di cavallo ultra lisce e spettinate

    In fatto di code di cavallo l’haistyle 2014 vede due tendenze opposte: da un lato ponytail ultra lisce e lucide, dall’altro effetti scarmigliati e arruffati. Sulle passerelle, ma anche sui red carpet, sono molte le code perfettamente lisce e lunghe, in cui vengono inserite delle trecce. Fendi ha proposto delle code di cavallo con capelli intrecciati a grandi ciocche, quasi come se fossero un tessuto, mentre Aurelio Costarella ha presentato delle code doppie che partono in alto sulla testa come codini per poi ricongiungersi sulla nuca. Le modelle di Helmut Lang hanno sfilato con ponytail lisce e morbide legate in fondo da fermagli a banda larga; le modelle di Jason Wu hanno invece calcato la passerella con capelli perfettamente lisci e fermagli gold. Altrettanto amate le acconciature spettinate ad arte. Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta. Bellissime le code di cavallo morbide che finiscono in trecce quasi accennate o la coda arruffata di Carlos Miele vista alla sfilata primavera estate 2014 o quella improvvisata con tanto di ciuffo sugli occhi di Lanvin. Come ottenere l’effetto mosso naturale? Applicate la schiuma sui capelli umidi, quindi asciugateli per rimuovere la maggior parte dell’umidità. Create la struttura ondulata perfetta intrecciando delle ciocche e lasciandole asciugare, poi spruzzate un volumizzante che rompa le onde e aumenti il volume. Infine pettinate i capelli all’indietro a sezioni, da entrambi i lati del volto, sovrapponendoli alla schiena con le mollette, finché non si delinea la forma a coda di cavallo. Per un tocco di femminilità lasciate scappare fuori delle ciocche che cadono leggere sul viso.

    Dolcetto o scherzetto?