Scritte tatuaggi: le più famose sull’amicizia

da , il

    Un tatuaggio racconta una storia, un modo di essere, un’esperienza particolarmente toccante o un sentimento: scrivere qualcosa sul proprio corpo non è solo una moda ma un modo per esprimere qualcosa di profondo e unico. L’amicizia è una cosa importantissima per molte persone: un’amicizia di molti anni, forte e solida ma anche un’amicizia tradita. Queste esperienze possono certamente ispirare una persona a tatuare qualcosa di indelebile sulla sua pelle. Vediamo allora le scritte più famose sull’amicizia.

    - Se è vero che in ogni amico v’è un nemico che sonnecchia, non potrebbe darsi che in ogni nemico vi sia un amico che aspetta la sua ora? (Papini)

    - I veri amici vedono i tuoi errori e ti avvertono. I falsi amici vedono allo stesso modo i tuoi errori e li fanno notare agli altri. (Flingende Blatter)

    - Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un’esistenza felice, la più grande è l’amicizia. (Epicuro)

    - L’amicizia è un’anima sola che vive in due corpi. (Aristotele)

    - Chi ha un vero amico può dire di avere due anime. (Arturo Graf)

    - Il legame di ogni rapporto, sia nel matrimonio sia nell’amicizia, sta nella conversazione. (Wilde )

    - Nell’amico c’è qualcosa di noi, un nuovo possibile modo di essere, il riflesso di una delle altre identità che potremo assumere. (De Carlo)

    - Lo splendore dell’amicizia non è la mano tesa né il sorriso gentile né la gioia della compagnia: è l’ispirazione spirituale quando scopriamo che qualcuno crede in noi ed è disposto a fidarsi di noi. (R. W. Emerson)

    - Non mi serve un amico che cambia quando cambio io e annuisce quando annuisco io; la mia ombra lo fa molto meglio. (Plutarco)

    - L’amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce. (Francesco Bacone)