Pelle secca, come proteggerla dal freddo?

da , il

    pelle secca protezione

    La pelle secca va protetta dal freddo più di ogni altra, perché tende a screpolarsi e a tagliarsi. Ecco quindi qualche suggerimento per prevenire fastidiosi inestetismi, che oltre a essere brutti da vedere fanno magari anche male, e ovviamente l’invecchiamento cutaneo. In realtà non ci sono grandi cose da fare, il segreto è nell’avere rispetto della propria pelle. Come si fa? Prima cosa applicando in modo costante una crema idratante, magari arricchita da vitamina C e flavonoidi, e che contenga ceramidi che fungono da prima barriera di protezione per lo strato corneo della pelle.

    La seconda cosa da fare è usare il fondotinta. Lo so che in alcune di voi c’è ancora il pensiero che faccia male. Quelli nuovi sono molto buoni. Ieri vi ho parlato di quello ai minerali di Clinique, ma vi basterà sceglierne uno di vostro gusto, possibilmente idratante, meglio quindi se fluido o cremoso.

    Prima di andare a nanna, dopo aver eliminato i residui di trucco con un prodotto apposito o semplicemente con acqua e sapone (che sia delicato, non va bene quello per le mani) applicate una crema specifica, possibilmente in dosi generose e senza tralasciare le estremità (orecchie, naso, mento). Una precisazione, chi ha la pelle molto secca deve evitare il numero di detersioni: massimo due e magari applicate all’acqua per lavarvi qualche goccia di olio emolliente.

    Nonostante sia finita l’estate già da un po’ il fattore di protezione solare va comunque usato. Spesso è già inserito nel make up (soprattutto nel fondotinta) e deve essere doppio rispetto a quello usato in estate e la formula a lunga durata, perché il freddo aumenta i rischi dei raggi solari.

    Dolcetto o scherzetto?