Pedicure fai da te curativo, consigli utili [FOTO]

da , il

    Come effettuare il pedicure fai da te curativo? Vi proponiamo alcuni consigli utili per eseguire il trattamento durante tutto l’anno e specialmente in primavera, quando i piedi sono più esposti per via delle scarpe aperte. Attraverso il pedicure curativo, abbiamo la possibilità di migliorare l’aspetto dei piedi. Il trattamento è indicato non solo per risolvere alcuni problemi specifici come i calli che possono sopraggiungere ad esempio a seguito di scarpe troppo strette, bensì anche per conservare nel tempo la salute e il benessere dei piedi. Se non si tratta di problemi particolarmente gravi che ostacolano la camminata provocando forti dolori, potete affidarvi alla pedicure fai da te.

    Pedicure curativo: come si fa

    Cura dei piedi

    Innanzitutto bisogna partire da uno scrub curativo utile ad eliminare le cellule morte e le impurità. In questo potete affidarvi ai numerosi prodotti in commercio dall’alto potere idratante. Passate poi al taglio delle unghie. Dovete eseguirlo con grande precisione, sforzandovi di ottenere un taglio dritto in modo che nella ricrescita l’unghia non tenda ad infilarsi sotto la pelle. Non esagerate con le forbicine tagliando le unghie troppo corte ed evitate di arrotondarne gli angoli per conservare la funzione di protezione dell’unghia su tutta la superficie del dito. Per prevenire le unghie incarnite che possono essere causate anche dalle scarpe strette oppure troppo alte che provocano uno spostamento del peso sulla parte anteriore, usate la lima sulle unghie dei piedi per correggere eventuali storture dell’unghia. Nel trattamento di calli e duroni potrete usare la pietra pomice, da usare sfregandola sulle parti da trattare.

    Pedicure curativo: frequenza del trattamento

    Pediluvio

    In linea generale, è bene effettuare il pedicure curativo a cadenza mensile per risolvere i problemi più comuni. Per piedi particolarmente stanchi, si può effettuare ogni sera oppure una volta alla settimana, un pediluvio, un modo per fare un pedicure rilassante che vi consentirà di ammorbidire la pelle dei piedi e scaricare le tensioni che spesso si accumulano proprio sulla parte inferiore del nostro corpo. Si possono tenere i piedi a bagno per circa 10 minuti in una bacinella riempita con acqua calda ed eventualmente anche sostanze naturali come la lavanda che svolgono una funzione emolliente ed idratante. Successivamente, è consigliato stendere un velo di crema contro la pelle secca. Nel caso di sospetto di funghi o problemi più gravi, meglio rivolgersi ad un podologo che saprà effettuare un trattamento professionale.