Michelle Yeoh è la nuova testimonial di Guerlain

da , il

    michelle yeoh guerlain

    Sarà la nuova testimonial di Guerlain e conquisterà tutti con il suo fascino orientale: sto parlando di Michelle Yeoh, protagonista dei video dedicati allo skincare Orchidée Impériale. Michelle sarà così la testimonial di Guerlain per il mercato orientale e sarà suo compito testare e raccontare il favoloso trattamento che ha come ingrediente principale gli estratti di orchidea, un fiore tipico dell’oriente. “Michelle sarà la nostra guida nel condurre i nostri clienti asiatici nel mondo incantato delle nostre creazioni. Ciò mi rende orgoglioso e felice”, ha commentato Laurent Boillot, CEO di Guerlain.

    “Per tutta la vita mi sono dedicata alla ricerca della perfezione e sono sempre stata attratta da persone che lavorano con un grande senso dell’integrità e un’incessante ricerca della qualità. Per me Guerlain rappresenta tutti questi valori. Inoltre, imparare, capire e tramandare anche in un mondo “diverso” come quello orientale tutto ciò che rende ricca la cultura francese è per me un’immensa gioia”, ha spiegato l’attrice.

    Ricordiamo infatti che, oltre ad essere la testimonial Guerlain, Michelle è anche una famosa attrice che ha recitato in film come James Bond Agente 007 – Il domani non muore mai (1997), La tigre e il dragone (2000) e Memorie di una geisha (2005).

    Una serie di video da non perdere il primo dei quali si intitola “Exploring Orchidée Impériale: The Story of a Quest”, in cui l’attrice racconta come è nata questa collaborazione. “I prodotti non sono semplicemente raffinati e bellissimi, ma soprattutto dietro ciascuno di essi vi è una vera filosofia” ha detto Michelle.

    “Oltre ad essere una bellissima donna, Michelle difende diverse cause, è una donna determinata e siamo contenti di averla tra noi come portavoce della bellezza e dell’eleganza alla “francese” per una Maison che da 183 anni trasmette il valore dell’audacia, della creatività e della raffinatezza” ha detto Laurent Boillot, CEO di Guerlain.

    Dolcetto o scherzetto?