NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Medicina Estetica

La bellezza non ha più segreti grazie ai consigli dei medici estetici e alle nuove tecniche all'avanguardia

Mesoft lifting: la nuova tecnologia contro le rughe

Mesoft lifting: la nuova tecnologia contro le rughe
da in Medicina estetica
Ultimo aggiornamento:

    MerzPourfemme_Carfagna

    Riempimento, trazione, biostimolazione, armonizzazione, volumizzazione… durante il tempo trascorso a documentarvi su come ringiovanire il viso, ha fatto la sua comparsa una nuova rughetta? Orientarsi nell’affollato mondo della medicina estetica non è semplice, soprattutto nel web, dove ogni giorno scopriamo nuovi trattamenti dalle proprietà uniche. In effetti i passi da gigante che la medicina estetica ha compiuto negli ultimi anni hanno condotto senza dubbio a risultati scientifici sorprendenti.

    Il MESOFT lifting è una nuova metodica che ho perfezionato dopo anni di esperienza clinica utilizzando il meglio di tutte le tecnologie medico-estetiche oggi a disposizione, combinandole in un unico protocollo dal minimo impatto sul paziente: trattamenti con dispositivi medici non invasivi e, ove necessario, piccoli interventi in anestesia locale. L’obiettivo del MESOFT lifting è quello di rivoluzionare profilo, texture cutanea, volumi e aspetto generale del viso dei pazienti in modo sartoriale, con il solo ausilio di devices medici e non chirurgici, ad eccezione dell’utilizzo di fili di sospensione e, dove fosse necessario, della blefaroplastica (intervento svolto in day-hospital estremamente rapido nell’esecuzione e con pressoché nulli effetti sulla vita sociale del paziente nel post operatorio). Il protocollo di trattamento del MESOFT lifting prevede l’utilizzo di fillers e base di acido ialuronico e/o idrossiapatite di calcio, tossina botulinica, dermoabrasione, laser Co2 frazionato, Microtox, PRP e altri trattamenti grazie ai quali è possibile effettuare un vero e proprio lifting del viso, alleggerendo la pesantezza acquisita, distendendo le rughe più evidenti, restituendo le volumetrie, armonizzando tratti e lineamenti, uniformando i toni e biostimolando la cute. Tra i fillers, l’acido ialuronico ad esempio, viene scelto ed utilizzato valutando la necessità di volumizzare, di idratare, di fornire ausilio alla biostimolazione. Anche l’idrossiapatite di calcio, tra i fillers più sicuri e maggiormente utilizzati, viene scelta ed utilizzata per ristabilire armoniche volumetrie e rigenerare i tessuti grazie alla stupefacente capacità di generare collagene ex novo.

    merz 1

    Tuttavia, nel Mesoft Lifting, grande merito va dato anche al laser Co2 frazionato e alla dermoabrasione che con modalità differenti anche se similari, levigano la cute consentendone una rigenerazione profonda e completa specie in aree difficilmente trattabili diversamente (es. codice a barre perilabiale). Il “Microtox” è un trattamento “offlabel” estremamente valido ed interessante che migliora la texture cutanea, agisce sulla porosità della stessa e fornisce una tonicità mai raggiunta con devices differenti ed è composto da un mix di biorigenerati, antiossidanti e tossina botulinica insieme.Inoltre nel Mesoft Lifting un’importanza rilevante è legata anche al trattamento con il PRP (Plasma Ricco di Piastrine). Il PRP è basato sulle proprietà dei fattori di crescita presenti nel nostro sangue che stimola lo sviluppo dell’osso e dei tessuti molli (cute, sottocute e tessuti mesofacciali), migliorando in sintesi la risposta ai danni biologici. Il PRP è utilizzato per ringiovanire la pelle del viso, collo, décolleté. Il trattamento della cute con plasma ricco in piastrine prevede la centrifugazione del sangue del paziente, che verrà innestato (come un vero e proprio tessuto) in un secondo momento nella zona da trattare per mezzo di aghi estremamente sottili. Si ottiene nell’immediato un effetto “filler”, ma i risultati più evidenti si manifestano nell’arco di un mese trattandosi di una sostanza naturale derivata dall’organismo del paziente ed in grado di biostimolare i fibroblasti presenti nella cute, cellule dalla cui stimolazione si ottiene collagene e acido ialuronico e quindi ristrutturazione profonda della struttura della cute stessa. Il tutto si svolge in regime ambulatoriale, nella maggioranza dei casi in un’unica seduta con quasi assoluta assenza di postumi relativi al trattamento e quindi con un’immediata ripresa della vita sociale da parte del paziente.

    merz 2

    Una delle ragioni che fa del MESOFT lifting un’innovazione sempre più richiesta ed utilizzata nella mia pratica clinica è l’assoluta possibilità di personalizzazione del protocollo di trattamento a seconda dell’età e del particolare stato di invecchiamento del volto del paziente. Il protocollo del MESOFT lifting è stato oggetto di uno studio scientifico sperimentale su un gruppo di donne tra i 25 ed i 65 anni al fine di testare l’effettiva efficacia e la totale sicurezza dei trattamenti combinati. L’obiettivo era quello di trovare una metodica rapida, efficace e mirata per intervenire sul processo di invecchiamento e il risultato è stato estremamente soddisfacente, tanto che il MESOFT lifting è stato inserito da Agorà, società scientifica italiana di medicina ad indirizzo estetico, tra i trattamenti terapeutici combinati per combattere l’invecchiamento.

    merz 3

    798

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Medicina estetica