Manicure giapponese, cos’è e come si esegue

da , il

    MANICURE GIAPPONESE

    La manicure giapponese è una delle principali tendenze in materia di manicure e cura delle unghie degli ultimi tempi. Ma cos’è nello specifico e come si realizza? Questa particolare tecnica di manicure, che rappresenta una sorta di cura detox per le unghie sfaldate e fragili, provate dagli stress eccessivi di uno smodato utilizzo di smalto, che sia esso semplice o gel, ricostruzioni e tutto quanto altro sia in grado di indebolirle, è un vero e proprio trattamento restituivo che garantisce un risultato impeccabile, per unghie sane e robuste, forti principalmente della loro naturale bellezza.

    Si chiama manicure giapponese o p-shine e arriva, come il nome suggerisce, dall’estremo Oriente.

    Apprezzatissima dalle celebrities e dalle super top, la manicure giapponese mira a restituire alle unghie indebolite e fragili la loro bellezza e forza naturale, puntando su un effetto lucido estremamente sano conseguito esclusivamente con l’utilizzo di prodotti “green”.

    Niente smalti, quindi, nonostante siano tanti e bellissimi i colori in voga per l’autunno/inverno 2014-2015. Se amate e preferite la manicure nude, al naturale, questo tipo di trattamento è ciò che fa per voi, una sorta di “coccola detox” per la bellezza di mani e unghie, spesso provate e stressate da lime, solventi e ricostruzioni.

    La manicure giapponese era anticamente praticata dagli aristocratici giapponesi per donare alle unghie un effetto di salute e benessere grazie a prodotti a base di cera d’api che, penetrando nella cheratina, rendono nell’immediato l’unghia più forte, lucida e sana, per un risultato a dir poco perfetto, molto apprezzato al giorno d’oggi specialmente dalle spose che scelgono questa particolare tecnica di manicure per essere impeccabili nel giorno del “sì”.

    Come si esegue?

    La procedura originale prevede come primo step il passaggio di una lima apposita sulla superficie dell’unghia, da effettuare una sola volta al mese per evitare di danneggiare eccessivamente le unghie. Dopodichè è possibile procedere con l’applicazione di una cera d’api da pressare e stendere mantenendo sempre una stessa direzione con uno strumento simile ad una lima rivestita in pelle di camoscio, fondamentale anche per le fasi successive.

    In un secondo momento si passa la polvere di cera d’api, uno dei rimedi naturali più efficaci per la cura delle mani, che svolge sulle unghie una forte funzione protettiva e forticante e che, una volta rimossa con la lima, rivela unghie dalla superficie luminosa e dal finish lucido e sano. Il tutto si ultima con l’olio per cuticole, immancabile per la cura della manicure. L’effetto “healthy” della p-shine o manicure giapponese dura all’incirca per un paio di settimane.

    Provate questa manicure al naturale, estremamente elegante e sofisticata e, soprattutto, priva di effetti collaterali per la bellezza delle unghie.