Lipofusione, eliminare la cellulite con il laser

da , il

    Inestetismi cutanei e cuscinetti di grasso. Non preoccupatevi non c’è bisogno di ricorrere subito alla liposuzione. Consiglio tanta ginnastica, un’alimentazione sana e l’applicazione di una crema. Se questo non dovesse bastare per ottenere i risultati sperati, allora potreste informarmi per la lipofusione, una versione leggera della liposuzione.

    La lipofusione deve essere praticata da un chirurgo estetico (mi raccomando nella scelta del medico! In questo settore ci sono tanti ciarlatani, estetiste traviste da medici) ed è un intervento di circa 40 minuti. Il trattamento è adatto soprattutto per girovita, fianchi, braccia e ginocchia. Il dottore, dopo aver inciso la zona interessata, inserirà un laser per sciogliere l’accumulo di grasso, che verrà eliminata sotto forma di soluzione oleosa

    L’intervento sarà più o meno invasivo a seconda della zona da trattare. Se si tratta di un piccolo inestetismo, dopo il laser basterà un massaggio (compressione manuale) per permettere alla soluzione di fuori uscire, altrimenti si dovrà ricorrere all’aspirazione con siringa. Inoltre, potrebbe essere necessaria una seconda seduta.

    La lipofusione è meno traumatica della liposuzione, si fa in anestesia locale (in day hospital) e il recupero post-operatoriol è abbastanza rapido. Dopo l’intervento viene applicata una garza da tenere un paio di giorni. Non preoccupatevi dei segni: la cicatrice, con l’utilizzo del laser, sarà piccola. Ciò che invece non sarà modesto è il conto: si viaggia dai 3.500 euro per un piccolo inestetismo ai 7.000. Insomma, non è per tutti.