Lifting, per ringiovanire di 10 anni

da , il

    Ringiovanire il viso con lifting. Molte donne si lasciano tentare, altre invece sostengono che la tiratina possa danneggiare i lineamenti. In effetti camminando per la strada s’incontrano molte bambole di plastica (almeno questa è la sensazione) con zigomi alti e pronunciati, labbra carnose, viso liscio e collo raggrinzato. La paura della faccia fotocopia è normale che esista. Oggi però esistono tecniche abbastanza naturali che danno ottimi risultati.

    Un buon intervento di facelift riporta indietro l’aspetto di almeno 10 anni. È vero, si continuerà ad invecchiare, ma prima di ritornare con il viso pre-intervento, si avranno 10 anni in più, con la faccia di 10 anni prima. E questo è davvero un successo pazzesco. Inoltre – spiega il chirurgo Santaché a La Stampa – è possibile operare in anestesia locale con sedazione e, se un tempo si praticavano ampi scollamenti della pelle del viso, che veniva poi distesa in un’unica direzione, con l’«effetto tirato», ora il lifting è «multi-direzionale», vale a dire riposiziona i tessuti provati dagli anni come erano all’origine.

    Poi bisogna considerare un altro elemento: l’età della paziente. Un facelift eseguito a 45 anni dura più tempo di uno a 65, perché la velocità di invecchiamento è variabile secondo l’età. L’uso di strumenti a ultrasuoni per la dissezione dei tessuti permette di minimizzare il trauma, così come l’uso della colla di fibrina anticipa la cicatrizzazione. Poi ricordiamoci anche il lifting di ultima generazione, quello con le staminali.