Le cose che rovinano la pelle tutti i giorni

La pelle è il nostro primo biglietto da visita ed è fondamentale, per la bellezza ed il benessere, preservarla e proteggerla. Scopri le cose che ti rovinano la pelle tutti i giorni, tra vecchie conoscenze e tante sorprese inaspettate.

da , il

    La pelle è il nostro primo biglietto da visita, specchio del nostro stato di benessere e della nostra bellezza. Scopri le cose che rovinano la pelle tutti i giorni, compromettendone le naturali qualità, come elasticità e colorito luminoso: sono tantissimi i gesti quotidiani che compiamo, spesso sottovalutandoli, che rendono brutta la pelle del viso e altrettanti i fattori esterni al nostro volere da cui doversi proteggere. Dalla pelle del viso rovinata dall’acne alla pelle danneggiata dal sole, ecco i consigli su cosa fare con la pelle del viso rovinata e i rimedi naturali più efficaci.

    1- Il cloro

    Il cloro è nocivo per la nostra pelle e spesso rimane su di essa anche dopo la doccia. I disinfettanti diluiti nell’acqua delle piscine come il cloro possono essere irritanti per le pelli più sensibili e provocare fastidi anche piuttosto gravi e complessi da trattare come follicoliti e dermatiti. Si consiglia di riguardare specialmente labbra, occhi e capelli, che a causa dell’azione del cloro rischiano di diventare più deboli e di perdere parte del loro colore naturale. Per questo, consigliamo di rimuovere il cloro dalla pelle dopo ogni tuffo in piscina, servendosi di un buon detergente. E’ preferibile, inoltre, non aspettare di tornare a casa per la doccia, ma farla direttamente in piscina, il prima possibile.

    2- Dormire truccata

    Addormentarsi con il viso ancora truccato è estremamente dannoso per la pelle, si rischia infatti di occludere i pori e alimentare infezioni batteriche, tra le prime responsabili dell’acne. E’ opportuno, quindi, struccarsi bene ogni sera. Consigliamo di adoperare prima di tutto un’acqua micellare, in grado di rimuovere con dei dischetti di cotone buona parte del nostro make up. A questo punto, per una detersione più profonda, è bene utilizzare un detergente con risciacquo, per pulire la pelle in modo perfetto ed evitare che dei residui di trucco – anche minimi – restino nei nostri pori. In questo modo, la pelle sarà libera di respirare e di rigenerarsi durante la notte, anche grazie all’azione della nostra skincare routine nottura.

    3- Bere caffè

    L’eccessivo consumo di caffeina causa disidratazione della pelle e favorisce l’insorgere delle rughe. L’abuso di caffè provoca una brutta pelle: il colorito diventa con il passare del tempo grigio e spento, mentre la grana della pelle perde di compattezza, agevolando l’invecchiamento precoce dei nostri tessuti, strettamente correlato alla disidratazione. Suggeriamo di ridurre il consumo di caffeina e di compensare bevendo molta acqua oppure aggiungendo fettine di limone o di arancia nella tua tazza di caffè. Ricordiamo, inoltre, che bere caffè ingiallisce anche i denti! Sfoggiare un bel sorriso bianco e una bella pelle non sono forse ottimi motivi per berne di meno?

    4- Stringere i brufoli

    Non c’è niente di peggio di una pelle del viso rovinata dall’acne e dalle cicatrici. Stuzzicare i brufoletti rischia di spingere sporco e batteri più in profondità nei pori, per cui è bene evitare. Chi ha comedoni, brufoli e punti neri, infatti, è spesso tentato dall’impulso di stringerli e schiacciarli, pensando di risolvere più velocemente il problema. Tuttavia, questo mito è assolutamente da sfatare: schiacchiare i brufoli fa male e danneggia seriamente la pelle del nostro viso. E’ consigliabile, piuttosto, applicare una goccia di tea tree oil sulla singola imperfezione per far sì che si secchi in breve tempo senza lasciare segni. In alternativa, esistono tanti prodotti efficaci, come gli stick anti imperfezioni in grado di agire sui brufoletti in una sola notte.

    5- Saltare i pasti

    Saltare i pasti è un’abitudine estremamente scorretta: costruisci la bellezza e la salute della tua pelle a partire dall’alimentazione, introducendo sempre vitamina C, B3 e A, contro l’invecchiamento precoce e la disidratazione. Evitare il pranzo o la cena, mangiare poco o comunque adottare un regime alimentare scorretto sono tutti comportamenti che rischiano di rendere brutta la pelle del viso. Cerchiamo di volerci bene e di aiutare la nostra bellezza e il nostro organismo, con semplici gesti che possono rivelarsi davvero preziosi ed indispensabili, seppure nella loro apparente banalità.

    6- Lunghe docce calde

    Una doccia calda, specialmente dopo una lunga giornata di lavoro, è indubbiamente un toccasana. Attenzione, però, abusarne e rimanere sotto l’acqua troppo a lungo rischia di ledere il primo strato dell’epidermide: quando avverti bruciori e pruriti è il momento di uscire. L’equilibrio idrolipidico della pelle è molto importante: cerchiamo di non comprometterlo per delle banalità evitando di ritrovarci con una pelle rovinata. Consigliamo, in conclusione, di non utilizzare acqua troppo calda per la doccia o per il bagno, scegliendo invece l’acqua tiepida. Specialmente quando le temperature cominciano a salire, con l’arrivo della bella stagione, non è forse più gradevole una doccia che sia leggeremente rinfrescante?

    7- Provare nuovi prodotti con leggerezza

    Per una beauty addicted è assolutamente normale la voglia di sperimentare utilizzando prodotti per make up e skin care sempre nuovi. Prima di utilizzarli sul viso, però, testali sul braccio per evitare spiacevoli reazioni allergiche sul viso. Cosa fare nel caso di una pelle rovinata da cosmetici troppo aggressivi? In presenza di reazioni allergiche o infiammatorie gravi è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo. Qualora si dovessero presentare solo bruciori lievi o rossori, consigliamo di sospendere immediatamente l’utilizzo del prodotto incriminato e di lenire la pelle con del gel all’aloe vera, tra i migliori rimedi naturali per una pelle del viso rovinata.

    8- Non bere abbastanza acqua

    L’idratazione è fondamentale per la bellezza della pelle perchè ne previene l’invecchiamento. Non bere acqua a sufficienza è una delle cattive abitudini più ricorrenti nell’insorgere di rughe: bevine almeno 2 l al giorno. Per aiutarti nell’assunzione del giusto apporto di liquidi, puoi sbizzarrirti se vuoi con la realizzazione di tisane ed infusi dalle virtù purificanti, detossinanti e antiossidanti, a seconda delle tue esigenze. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e sono valide alleate della nostra salute e della nostra bellezza.

    9- Parlare al cellulare

    Lo schermo del cellulare è un covo di batteri e ciò potrebbe contribuire alla comparsa di eruzioni cutanee specialmente sulle guance e sulla mascella. Porta con te delle salviettine antibatteriche per pulire il display del tuo smartphone e metterti al riparo da ospiti indesiderati! Fai in modo che la tua pelle non sia rovinata dai brufoli, tutelandola dall’insorgere di comedoni ed impurità tenendo conto di semplici norme igieniche. In generale, consigliamo di stare molto attente agli oggetti che accostiamo al nostro viso nel quotidiano, tutti veicoli di germi e batteri.

    10- Spruzzare per errore prodotti per capelli sul viso

    Quando spruzzi la lacca assicurati di tenere al riparo il viso con un panno pulito. Se sei solita andare in palestra e adoperi spesso prodotti per lo styling tieni una fascia sulla fronte, in modo che possa proteggere il tuo viso da residui di lacca o gel dopo che avrai iniziato a sudare. Le formulazioni dei prodotti per capelli, infatti, sono completamente diverse da quelle dei cosmetici per il viso: la tua pelle rischia di essere danneggiata da sostanze pesanti ed occlusive come quelle contenute nelle lacche per capelli. A onor del vero, esistono numerose possibilità di scelta in termini di lacca bio e con buon Inci, meno oppressive sui capelli ma ugualmente da tenere alla larga dal nostro viso!

    11- Indossare occhiali da sole (o da vista) sporchi

    Sia gli occhiali da vista che da sole possono, se non accuratamente puliti, causare un accumulo di impurità lungo i pori del naso, dove poggiano. Presta quindi attenzione alla loro pulizia onde evitare l’insorgenza di comedoni, brufoletti e punti neri. Avere una pelle del viso orrenda si può evitare: basta avere un occhio di riguardo per la cura del nostro viso e sapere che, purtroppo, le imperfezioni sono dietro l’angolo, anche dove non ci aspetteremmo mai!

    12- Gli sbalzi di peso

    Sbalzi di peso troppo frequenti rischiano di rovinare la pelle, allentandone le fibre e causando le smagliature. Consigliamo, come già sottolineato, di adottare un regime alimentare molto equilibrato, ricco di vitamine e povero di grassi. Qualche sgarro ogni tanto, ovviamente, è concesso: l’importante è non esagerare e prestare attenzione a ciò che si mangia, magari apportando delle varianti creative per ogni singolo pasto. Ciò che conta è evitare di saltare i pasti: oltre a provocare il tanto temuto effetto yo-yo, infatti, le diete drastiche rendono brutta la pelle del viso.

    13- Non dormire abbastanza

    Assicurati di dormire almeno 8 ore per notte. Quando il sonno scarseggia la pelle risulta opaca e i pori più facilmente ostruiti. Insomma, dormire può rivelarsi una vera e propria cura di bellezza! Il poco riposo rientra tra le abitudini che rovinano la pelle tutti i giorni: per questo è fondamentale cercare di condurre uno stile di vita meno frenetico, che ci conceda di dormire quanto necessario, per essere più belle e non secondariamente per ricaricare le batterie.

    14- Abusare del sale

    Il sale, se presente in eccesso nella nostra dieta, “prosciuga” la nostra pelle disidratandola. E’ bene per questo limitare le quantità di sale giornaliere, evitando inoltre cibi eccessivamente salati come snack e patatite che causano, inoltre, una forte ritenzione idrica. Ovviamente è opportuno compensare idratando con costanza la pelle servendosi di una buona crema idratante, sia di giorno che di sera, preferendo per la notte una formulazione più ricca. Come già evidenziato, bere tanta acqua può aiutare ad ovviare a problematiche come grigiore, imperfezioni e irregolarità nella grana che rendono brutta la pelle del viso.

    15- Strizzare gli occhi

    Assicurati di recarti dall’oculista almeno una volta all’anno per verificare lo stato della tua vista. Non vedere bene e adoperare, di conseguenza lenti datate, invita a strizzare gli occhi, comportamento ad alto rischio per la pelle: “ammiccando” continuamente si formano sgradevoli rughette intorno agli occhi e sulla fronte. Si tratta di un comportamento innocente – che alle volte non è neppure strettamente collegato a problemi di vista – che può però seriamente compromettere l’elasticità della nostra pelle favorendo l’insorgere di rughe d’espressione difficili da debellare con una semplice crema antiage. Specialmente quando si parla di rughe, la prevenzione è fondamentale: cerca di prenderti cura dalla tua pelle sin dalla giovane età, adoperando un prodotto di skincare contro le prime rughe specialmente per il contorno occhi già a partire dai 25 anni.

    16- Cerette troppo frequenti

    Anche fare la ceretta troppo spesso rovina la pelle. Consigliamo di aspettare almeno tre settimane tra una ceretta e l’altra, resistendo alla tentazione di rimuovere nuovi eventuali peli. In questo modo consenti alla pelle di rigenerarsi e di evitare che si irriti. Specialmente quando si ha a che fare con pelli molto sensibili o reattive, infatti, insistere con la ceretta può arrecare danni anche piuttosto seri, complice l’insorgere di rossori, irritazioni e screpolature fastidiose in zone particolarmente delicate come l’area bikini.

    17- Sostanze chimiche nell’acqua

    Le acque pubbliche, per essere potabili, vengono filtrate servendosi di numerosi agenti di purificazione, come il cloro, che rischiano di seccare la pelle. Abbiamo già inserito il cloro tra le cose che rovinano la pelle tutti i giorni, ma è bene ricordare che esso non è presente solo nell’acqua delle piscine o dei luoghi pubblici. Il rischio c’è anche a casa tua: serviti dell’applicazione di un filtro al soffione della doccia per tenerti al riparo da eventuali danni per la bellezza e la salute della tua pelle. In questo modo avrai la certezza di utilizzare dell’acqua sicura per la tua detersione e per le mansioni domestiche, ma completamente priva di sostanze che possono in qualche modo danneggiare o compromettere la naturale bellezza della tua pelle.

    18- Trascurare le labbra

    Le labbra sono molto delicate e spesso vengono tralasciate, occupandosi del resto del viso. Questo può farle invecchiare precocemente: per prima cosa, mantienile sempre idratate, servendoti di prodotti ricchi come i lip balm. Così come per la pelle del viso rovinata, anche le labbra meritano cure specifiche. Consigliamo, ad esempio, di integrare l’utilizzo di un semplice balsamo labbra con prodotti pensati appositamente per il contorno labbra, soggetto di frequente a rughette d’espressione che a lungo andare possono rivelarsi antiestetiche.

    19- Federe sporche del cuscino

    Sono moltissime le cellule morte che finiscono per accumularsi sulle federe del cuscino su cui dormiamo, favorendo quindi problematiche e impurità della pelle. Assicuriamoci di cambiarle frequentemente, perchè proprio le nostre morbide federe rientrano tra le cose che ogni giorno ci rovinano la pelle, persino mentre dormiamo beatamente! Così come per i vari oggetti che nel corso della giornata entrano in contatto con il nostro viso, anche le federe incrementano il rischio di brufoli, comedoni e punti neri.

    20- Esagerare con gli scrub

    Fare troppi scrub rende brutta la pelle del viso, così come quella del corpo. Esagerare con maschere purificanti e astringenti e con gli scrub priva la pelle degli olii essenziali e del sebo di cui ha bisogno per rigenerarsi. Consigliamo, quindi, di eseguire la tua maschera per il viso una o due volte a settimana – assolutamente non di più – e di fare la stessa cosa per lo scrub. Se si tratta di prodotti molto esfolianti e piuttosto aggressivi, la frequenza va ridotta ad una volta a settimana, onde evitare spiacevoli irritazioni, rossori ed infiammazioni della nostra pelle anche piuttosto difficili da trattare. La pelle non deve mai sentirsi aggredita dai nostri trattamenti di skincare, ma coccolata e protetta. E’ bene, quindi scegliere sempre prodotti dalle formulazioni bilanciate ed equilibrate, oltre che adatte al nostro tipo di pelle.

    21- Fare smorfie

    Per alcune è davvero impossibile pensare di trattenersi, specialmente se parliamo di persone particolarmente espressive e dalla mimica facciale molto spiccata! E’ bene dire, però, che durante la giornata i nostri muscoli facciali compiono tantissimi movimenti. Per evitare che la pelle del viso si stressi troppo è opportuno quantomeno evitare di mantenere a lungo espressioni crucciate e imbronciate. Comportamenti molto diffusi tra noi donne come mettere il broncio e aggrottare le sopracciglia rovinano la pelle favorendo l’insorgere di rughe sul lungo periodo. Non fraintendeteci: anche sorridere, in teoria, fa venire le rughe! Ovviamente è importante vivere serenamente ogni emozione, giorno dopo giorno, ma è bene sapere che – quando è possibile – sarebbe meglio evitare smorfie ed espressioni tenute troppo a lungo.

    22- Lo stress

    Lo stress è estremamente dannoso per la pelle: può favorire l’insorgere di brufoli e di eruzioni cutanee e, come già detto, espressioni facciali troppo a lungo mantenute o eventuali tic nervosi contribuiscono alla nascita di rughette. Prenditi il tuo tempo, ritagliando momenti solo per te nel corso della giornata per rilassarti. Condurre – nei limiti del possibile, ovviamente – uno stile di vita tranquillo e disteso, magari abbinando alla cura del proprio corpo una sana dose di attività fisica, contribuisce ad evitare che la nostra pelle risenta della stanchezza che inevitabilmente la routine quotidiana comporta. Una brutta pelle del viso dipende anche dallo stress.

    23- Abusare di dolciumi e zuccheri

    Il consumo eccessivo di zuccheri diminuisce la produzione di collagene che, notoriamente, garantisce tonicità ed elasticità alla pelle. Riduci pertanto i dolciumi presenti nella tua alimentazione: non diciamo di eliminarli del tutto – uno strappo alla regola ci sta! – ma di evitare di abusarne. Gli zuccheri possono rendere la pelle del viso orrenda se introdotti in quantità eccessive nel nostro organismo, così come altre abitudini scorrete. Seguendo piccoli accorgimenti è possibile stare decisamente meglio, sia dentro che fuori.

    24- Mancanza di esercizio fisico

    E’ notorio che praticare costantemente attività fisica sia un toccasana per la salute. Non tutti sanno, però, che tenersi in allenamento favorisce l’eliminazione delle tossine e, di conseguenza, garantisce alla nostra pelle un aspetto più sano e luminoso. Avere una bella pelle è più facile in presenza di uno stile di vita sano ed equilibrato, specialmente quando parliamo di sport. Fare movimento ossigena i tessuti al meglio e consente alla pelle di respirare, evitando tantissimi danni al nostro viso. Ovviamente, questa buona abitudine va integrata con una cura della pelle precisa ed scrupolosa, mettendo in pratica una skincare routine che sia soprattutto costante nel tempo e che preveda l’utilizzo dei prodotti giusti per il nostro tipo di pelle.

    25- La plastica sui vestiti freschi di lavanderia

    Non appena rientri a casa con i tuoi abiti freschi di lavanderia, togli subito la plastica che li ricopre. Questa è infatti ricca di sostanze chimiche che possono rivelarsi dannose, lascia respirare i tuoi vestiti. Anche i nostri abiti, infatti, sono a contatto con la pelle e possono danneggiarla se non si presta la giusta attenzione. Incredibile ma vero: anche la plastica della lavanderia rientra tra le cose che rovinano la nostra pelle tutti i giorni, senza che noi ce ne accorgiamo.

    26- Tenere le braccia appoggiate fuori dal finestrino dell’auto

    Questa è un’abitudine che abbiamo tutti, tra guidatori e passeggeri. Specialmente quando fa molto caldo e il sole è battente non dimentichiamoci, in particolar modo se rimarremo in questa posizione a lungo, di proteggere la pelle dai raggi UV. Questa precauzione, infatti, ci permette di evitare i rischi della pelle danneggiata dal sole, tra scottature, ustioni e problematiche anche più importanti. Soprattutto in determinati momenti dell’anno, quando i raggi UV sono molto forti, è fondamentale non farsi cogliere impreparate e pensare al bene della nostra pelle. Prendere il sole è gradevole e sentirlo sulla pelle, specialmente quando ci si affaccia alla primavera, è estremamente piacevole. E’ bene, però, ricordare sempre che esso può rivelarsi anche molto pericoloso.

    27- Esagerare con l’alcool

    L’alcool, come il caffè, disidrata notevolmente la pelle causandone un precoce invecchiamento. Cerca di farne un uso quanto più possibile limitato perchè l’abuso di alcool rende brutta la pelle del viso, favorendo le rughe e problemi dell’incarnato come discromie ed imperfezioni. Anche questa abitudine si rivela utile non solo ai fini di avere una bella pelle, ma anche per vivere meglio in virtù del benessere e della salute del nostro organismo. In ogni caso, ricordiamo che è fondamentale compensare l’assunzione di alcolici con molta acqua, da assumere durante il giorno in quantità pari a circa 2 l per apportare una giusta idratazione alla pelle e al nostro corpo.

    28- La sauna

    La sauna è uno dei trattamenti di bellezza indubbiamente più amati da noi donne, ma attenzione: l’eccessivo calore rischia di provocare una perdita di collagene della nostra pelle e di favorire, come già sottolineato, l’invecchiamento precoce. Avere una pelle raggrinzita e poco tonica non piace a nessuno, per cui meglio correre ai ripari. Così come tutte le cose che rovinano la pelle, anche la sauna non va demonizzata o eliminata del tutto dalla nostra routine: suggeriamo, piuttosto, di non esagerare e di distanziare molto una sauna dall’altra onde evitare di incappare in spiacevoli rischi. In alternativa, è possibile alternare la sauna a trattamenti che prevedano una forte reidratazione della pelle: anche un semplice massaggio rilassante eseguito con olii nutrienti può rappresentare un valido intermezzo tra una sauna e l’altra!

    29- Troppa aria condizionata

    Allo stesso modo, anche l’aria condizionata troppo fredda nuoce alla pelle, privandola dell’umidità di cui ha bisogno. Usala con moderazione per arginare i danni degli sbalzi di temperatura sulla tua pelle. Purtroppo, ci vuole poco per ritrovarsi con una pelle del viso orrenda: abitudini scorrette, eccessi e scarsa attenzione per le piccole cose di ogni giorno contribuiscono a peggiorare le condizioni del nostro viso e a farci imbattere in problematiche che, una volta insorte, è molto difficile arginare con una semplice crema di bellezza.

    30- Il fumo

    Il fumo rende brutta la pelle del viso e rientra tra i principali fattori di invecchiamento precoce. E’ opportuno sottolineare che anche il fumo passivo può comportare dei rischi, per la bellezza così come – cosa ancora più importante – per la nostra salute. Cerca di tenerti alla larga dalle cappe troppo pesanti ed opprimenti se non fumi e di ridurre drasticamente (naturalmente è ancora meglio smettere di fumare!) il numero di sigarette giornaliere se sei una fumatrice. In entrambi i casi, la tua pelle ringrazierà e apparirà nel giro di poco tempo più luminosa e meno grigia, tra gli effetti negativi più visibili del fumo sulla nostra pelle.

    31- Il trucco troppo pesante

    Il trucco eccessivo ostruisce i pori della pelle. L’ideale sarebbe saltare il rituale del make up per una settimana, periodicamente, per far liberare i pori e purificare la pelle. Questa sorta di trattamento d’urto detox aiuta molto la nostra pelle, che si sentirà finalmente libera di rinnovarsi. Il trucco può peggiorare una pelle già rovinata dai brufoli: specialmente chi ha una pelle problematica, infatti, dovrebbe evitare di sovraccaricare il viso con strati di correttore, fondotinta e cipria. In generale, preferisci cosmetici leggeri e non opprimenti, senza esagerare con le quantità. Ricerca sull’etichetta la dicitura “prodotto non comedogeno” per metterti al riparo dai rischi.

    32- “Spinzettare” troppo le sopracciglia

    Stuzzicare troppo spesso le sopracciglia è dannoso per la pelle. Innanzitutto ricordati di pulire sempre accuratamente la pinzetta, uno di quegli oggetti beauty assolutamente da non condividere, con un detergente antibatterico; prima di procedere poni un asciugamano caldo sulle sopracciglia per aprire i pori e, al termine dell’operazione, applica una lozione lenitiva a base di aloe. In questo modo, eviterai irritazioni, rossori persistenti e l’insorgere di brufoletti, molto frequente dopo la depilazione delle sopracciglia specialmente per quanto riguarda le pelli più sensibili e delicate. Stesso dicasi per la ceretta, tra le cose che rovinano la pelle più insospettabili!

    33- Usare cosmetici scaduti

    E’ fondamentale controllare sempre la data di scadenza dei prodotti di bellezza: se quelli in polvere, ad esempio, durano anni, i prodotti liquidi come il mascara hanno una scadenza a termine relativamente breve. Mai utilizzare prodotti scaduti, specialmente sugli occhi: il mascara infatti, se scaduto, danneggia le ciglia rendendole rigide e difficili da struccare. Inoltre lo scovolino è uno degli habitat favoriti da germi e batteri. In conclusione, i trucchi scaduti rientrano tra le cose che rovinano la pelle tutti i giorni ma che possono essere assolutamente evitate con un briciolo di accortezza in più.

    34- Non pulire i pennelli per il trucco

    I pennelli da make up vanno puliti regolarmente, con un apposito cleanser o con un comune detergente neutro delicato. Questa pratica ci aiuta ad evitare sgradevoli irritazioni sulla pelle. I pennelli sporchi aggravano una pelle del viso rovinata dall’acne e dai brufoli, in quanto la presenza di batteri e germi sulla superficie dei nostri pennelli favorisce l’insorgere di nuove imperfezioni.

    35- Esporsi troppo al sole

    Prendere troppo sole è molto dannoso per la bellezza e la salute della pelle, in quanto ne favorisce l’invecchiamento precoce. Evita di esporti nelle ore più calde e non dimenticare mai di applicare una crema solare con fattore di protezione. Fortunatamente, esistono molti rimedi naturali per la pelle rovinata dal sole, ma prevenire – si sa – è meglio che curare. Ricordiamo, quindi, che specialmente la pelle del viso non va protetta solo al mare o in piscina, ma tutto l’anno: è bene, infatti, applicare sempre una crema idratante con SPF – anche in città – o in alternativa un prodotto per la base viso, dalla BB cream al fondotinta, con un filtro solare adeguato al proprio tipo di pelle.

    36- Le lampade solari

    Come per la pelle danneggiata dal sole, anche le lampade solari sono pericolose. Esse, infatti, esercitano un’azione molto intensa sulla pelle e possono rivelarsi ancora più rischiose della semplice esposizione al sole. E’ fondamentale, anche in questo caso, ridurre il numero di lampade abbronzanti e ricordarsi di applicare sempre una crema con SPF. Se il centro estetico/solarium che si frequenta non ne mette a disposizione è opportuno chiedere di poter adoperare una protezione o, in alternativa, portare da casa le proprie creme con SPF adeguato al proprio fototipo per scongiurare rischi anche piuttosto gravi per la nostra salute.

    37- I rischi per la pelle dei trattamenti fai da te

    Maschere di bellezza home made e ricette fai da te possono rovinare la pelle. La cosmesi naturale è reputata dai più meno pericolosa di quella tradizionale, complice l’utilizzo di ingredienti completamente naturali per la formulazione dei vari prodotti. Tuttavia, specialmente se parliamo di trattamenti da realizzare in casa, è bene sottolineare che le più inesperte potrebbero finire per combinare dei pasticci, magari non seguendo in modo puntuale la ricetta in questione. Inoltre, succede spesso che gli ingredienti green provochino irritazioni e reazioni allergiche, alla pari dei cosmetici siliconici di profumeria: è bene, quindi, verificare sempre che la nostra pelle non sia reattiva ad una data sostanza provandola su un braccio o in un’altra parte del corpo non particolarmente delicata.

    38- I peli incarniti

    Succede che la nostra pelle sia rovinata dai peli incarniti. Essi, infatti, una volta estirpati causano macchie e cicatrici anche piuttosto difficili da eliminare. Si consiglia di esfoliare delicatamente la pelle con uno scrub o un gommage, in modo da rimuovere le cellule morte, e di idratare costantemente la zona interessata dai peli incarniti con una crema a base di vitamina E, in grado di stimolare il rinnovamento della nostra pelle e di schiarire leggermente le macchie. Con costanza e pazienza, è possibile ovviare a questo tipo di problematica molto fastidiosa e molto diffusa tra noi donne.

    39 – Il sudore rovina la pelle?

    Incredibile, ma vero: la pelle risulta spesso rovinata dal sudore a causa di irritazioni e arrossamenti che possono insorgere specialmente nelle persone dalla pelle sensibile e molto reattiva. Si innesca un meccanismo di difesa da parte della pelle, specialmente quando si suda molto, che porta ad irritazione cutanea e nei casi più gravi addirittura a dermatite. Questo fenomeno si verifica specialmente in aree del corpo come incavo del braccio, ascelle e incavo del ginocchio. Consigliamo di indossare abiti non troppo stretti e non sintetici, da cambiare spesso specialmente nella stagione calda. Inoltre, suggeriamo di adoperare dell’amido di riso sciolto in acqua per rinfrescarsi e lavarsi.

    Dolcetto o scherzetto?