Gambe leggere: i rimedi naturali

da , il

    Quali sono i rimedi naturali per le gambe? Proprio qualche giorno fa abbiamo parlato di talassoterapia e di come sia possibile avere gambe belle e in forma stando semplicemente al mare. Non tutti hanno questa fortuna, così oggi vi propongo una serie di trattamenti della nonna. Sapete quei suggerimenti che le donne si tramandano di anni in anni e che apparentemente sembrano non avere nulla di scientifico, ma che poi sono davvero molto utili? Bene proprio quelli. Allora se avete problemi di cellulite e ritenzione, capillari ecc. e vi siete stufati di andare dall’estetista potreste usare qualche impacco di aceto.

    Lo so che puzza e che di solito siete abituate a vederlo sull’insalata. L’aceto (mi raccomando di mele, non balsamico) però frizionato tutte le sere sulle gambe, dal basso verso l’alto, è utile per stimolare la circolazione sanguigna e a eliminare il gonfiore. Dopo fatevi una bella doccia, l’odore andrà via subito. Tranquille.

    Poi potete alzare la gambe. Questa è vecchia, ma è sempre molto utile se massaggiate le gambe con olio di cipresso, alleato di vene e capillari e della circolazione sanguigna. Altrimenti se volete potete fare un intruglio a base di 250 ml di alcol etilico tre spicchi di aglio. Lasciate macerare per una settimana, dieci giorni e poi la spalmate sulle gambe.

    Infine, ci sono i soliti trattamenti al fango. Questi li potete comprare: provate a chiedere l’argilla verde. Dovete lasciare seccare l’impasto sulle gambe e poi rimuovere con una spugnetta e acqua tiepida. Si sporca molto, quindi sedetevi sul bordo di una vasca e non usate asciugamani, finché non siete pulite.

    Foto tratte da

    thisislondon.co.uk realsimple.com aolcdn.com icnetwork.co.uk self.com glamour.com