Festival di Sanremo, i migliori beauty look che hanno fatto storia [FOTO]

da , il

    Festival di Sanremo, i migliori beauty look che hanno fatto la storia della più grande kermesse musicale del nostro paese li troverete tutti raccolti in questo articolo che abbiamo preparato andando indietro nel tempo, dagli anni ’50 agli ’80, quando gli interpreti partecipanti al Festival erano osannati come vere e proprie celebrità, arrivando fino ai giorni nostri, più ricchi di glamour, acconciature da urlo e abiti da sogno, sia per le cantanti, sia per le varie presentatrici e ospiti che si sono succedute nelle varie edizioni bloccando per giorni interi l’attenzione dei media.

    I beauty look a Sanremo nel passato

    Gigliola Cinquetti e Patricia Carli

    Rivedere le fotografie d’epoca oggi fa riflettere e sorridere al contempo: quante mode e tendenze sono cambiate nel frattempo, quanti stili si sono succeduti l’uno all’altro? Ci sono immagini impresse nella mente, come quella di una giovanissima Gigliola Cinquetti che trionfa al Festival nel ’64 con “Non ho l’età” sfoggiando un’acconciatura che oggi definiremmo bon ton ma che all’epoca era diffusissima, un caschetto gonfio sulla nuca e leggermente mosso, accompagnato da make up naturale, per non dire inesistente e sopracciglia curatissime ed ali di gabbiano. Negli anni ’70 andava di moda la permanente e una che al Festival ha partecipato innumerevoli volte come Iva Zanicchi, non si fece sfuggire il trend sfoggiando a Sanremo ’72 una chioma corta e gonfia e un trucco caratterizzato dall’eyeliner nero sugli occhi. Gli anni ’80 in fatto di look sono decisamente più trasgressivi, e l’immagine della trasgressione per eccellenza è quella data da Loredana Berté, che infatti nell’86 da scandalo salendo sul palco con una tutina in lattice e un finto pancione da donna incinta, accompagnato da capelli tirati indietro sulla nuca fermati da un cerchietto e le lunghezze gonfie a frisè.

    I beauty look a Sanremo più recenti

    Belen Rodriguez Sanremo 2012

    È ancora fresco nella memoria collettiva lo “scandalo” farfallina di Belen Rodriguez portato sul palco dell’Ariston nel 2012, ma non bisogna dimenticare che in quell’edizione Belen fu splendida davvero in ogni serata: capelli lunghi portati talvolta mossi per esaltare i riflessi di uno shatush, talvolta liscissimi per esaltare il make up deep eye, talvolta raccolti per esaltare invece l’intero viso, sempre truccato alla perfezione con labbra rosse in evidenza. Sempre nel 2012 la vincitrice Emma Marrone stupì tutti accostando un taglio di capelli boyish di ispirazione punk ad un make up sempre molto femminile e curato, con rossetto rosso sempre protagonista, al suo opposto, sempre nella stessa edizione Nina Zilli sfoggiò un look vintage da pin up.