Ferro arricciacapelli conico, grande e stretto: i migliori

Un buon ferro arricciacapelli professionale è in grado di conferire ai capelli una piega mossa e riccia che non ha niente da invidiare a quella realizzata dal parrucchiere. Esistono tanti tipi di ferro arricciacapelli, pensati per soddisfare qualsiasi esigenza, dalle onde morbide ai boccoli fitti. Ma il ferro arricciacapelli fa male, come si usa?

da , il

    Avere un ferro arricciacapelli conico, grande e stretto è fondamentale ai fini di sfoggiare sempre una messa in piega perfetta, come possedere una buona piastra per capelli del resto. I migliori ferri arricciacapelli sono facili da utilizzare e multifunzionali, in grado di soddisfare tutti i gusti e di regalare alla chioma un effetto più o meno mosso, a seconda del tipo di risultato che si desidera ottenere. Come si usa il ferro arricciacapelli? In realtà, questo beauty tool è molto semplice da adoperare e si adatta a qualsiasi taglio di capelli: dal ferro arricciacapelli largo al ferro arricciacapelli professionale, ecco tutte le tipologie di prodotto tra cui poter scegliere.

    I tipi di ferro arricciacapelli

    Esistono vari tipi di arricciacapelli, pensati ovviamente per realizzare styling differenti. E’ fondamentale, quindi, conoscerne le caratteristiche al fine di scegliere il beauty tool più adatto a noi. Proprio come avviene per i vari tipi di piastra per capelli ricci, mossi o a vapore, i tipi di ferro arricciacapelli si differenziano per la loro grandezza e per le loro funzionalità. Ogni tipologia di ferro, infatti, regala al capello una piega diversa, più o meno mossa e riccia in base ai gusti personali e alle tendenze del momento.

    Remington CI5338 Ferro Arricciacapelli Pro Big Curl, Rivestimento in Ceramica, Diametro 38 mm

    Il ferro arricciacapelli grande è perfetto per realizzare onde larghe e morbide, per una chioma mossa dall’effetto molto naturale e femminile. Il tanto sospirato effetto beach waves è molto semplice da riprodurre, specialmente se ci si aiuta con appositi spray ravvivaricci o con mousse pensate per enfatizzare il mosso naturale del capello.

    Il ferro arricciacapelli di Remington è un ottimo ferro largo per fare i capelli ricci.

    Rowenta CF2112 Arricciacapelli da 16 mm, Ricci Stretti

    Chi, invece, desidera sfoggiare ricci definiti e dallo stile afro deve dirottarsi su un altro genere di strumento. Il ferro arricciacapelli stretto realizza boccoli fitti e, per questo, è da preferire specialmente quando si desidera uno styling molto riccio che sappia dare parecchio volume alla chioma, soprattutto se si hanno i capelli sottili o corti.

    Un valido ferro arricciacapelli per capelli corti è quello di Rowenta.

    Negli ultimi anni, si sta diffondendo sempre di più l’utilizzo del ferro arricciacapelli conico. Si tratta di un ferro per fare i capelli ricci che, come il nome stesso suggerisce, ha forma conica e non si avvale della doppia piastra come tutti i tradizionali ferri per capelli. In questo caso è sufficiente arrotolare le ciocche attorno al cono del ferro e attendere qualche secondo per ottenere ricci voluminosi ed elastici.

    Arricciacapelli TITANIUM CONO 25 x 13 mm

    Il ferro arricciacapelli conico di Babyliss è uno dei migliori.

    Ferro arricciacapelli, come si usa?

    Molte donne credono che, a differenza della piastra lisciante, adoperare un arricciacapelli sia molto complesso. Le domande più ricorrenti sono: come si usa l’arricciacapelli conico e ancora come si usa l’arricciacapelli sui capelli corti? Questi dubbi sorgono principalmente quando ci si confronta con un taglio di capelli particolare o con un tipo di ferro innovativo e dalla forma singolare. In realtà, a prescindere dalla tipologia di ferro adoperata e dal proprio taglio di capelli, usare bene l’arricciacapelli non è affatto difficile o complicato, proprio come per la piastra per capelli mossi.

    Consigliamo di usare sempre un guantino – solitamente dato in dotazione con il ferro – per evitare di scottarsi. L’unica difficoltà dell’utilizzo del ferro arricciacapelli, infatti, consiste nell’arrotolare nel modo giusto le ciocche di capelli attorno al ferro, che sia esso a due piastre o conico e a spirale. Il nostro suggerimento è quello di dividere sempre i capelli in sezioni per procedere in modo ordinato e di non ripassare mai più di una volta sulla stessa ciocca: 15-20 secondi sono sufficienti per mettere in piega il capello con un buon ferro.

    BaByliss C900E Curl Secret Arricciacapelli Automatico, Nero

    Se non si ha particolare dimestichezza con gli strumenti del mestiere, è possibile usare il ferro arricciacapelli automatico, che risparmia “la fatica” di dover arrotolare le ciocche manualmente.

    Il Babyliss Curl Secret arricciacapelli automatico è il più venduto.

    Il ferro arricciacapelli brucia i capelli?

    Le fanatiche dello styling perfetto si chiedono spesso se il ferro arricciacapelli fa male. Come tutti gli strumenti per lo styling che si avvalgono del calore e che lavorano ad alte temperature, ovviamente, il ferro arricciacapelli li rovina se utilizzato in modo improprio. Questo non vuol dire demonizzare piastre e ferro, ma è opportuno ricordare che sarebbe preferibile non utilizzare tutti i giorni questi beauty tools, adoperandoli in modo sporadico o solo per occasioni particolari. E’ fondamentale adoperare sempre un termoprotettore spray per mettere i capelli al riparo da disidratazione, eccessivo stress e doppie punte.

    Leggi anche:

    Come realizzare i capelli mossi senza calore

    Gli errori da non fare con i capelli ricci

    Dolcetto o scherzetto?