Errori da evitare nel make up estivo: una guida utile

da , il

    make up festa Helmut Lang

    Errori da evitare nel make up estivo. In estate gli errori di make up spesso assumono le dimensioni di veri e propri orrori! Non esiste una scala di gravità, perché un errore, anche piccolo, può rovinare un intero beauty look. È però vero che le brutture estive si concentrano in due aree: i colori e la pelle Nella bella stagione infatti non si possono usare colori troppo scuri e cupi, in poche parole invernali. E sempre nella bella stagione, non si può sfoggiare una pelle trascurata o impura, in qualsiasi parte del corpo. Insomma seguite questa piccola guida e passerete un’estate in bellezza! Come la modella che vedete in foto…

    Errori make up estivo: i colori

    I colori sono il primo errore di make up in cui potete incappare. Perché magari non ci pensate, perché amate le tonalità scure, perché pensate che vi smagriscano… la ragione non ci interessa in questo momento. Nell’applicazione di smalti, rossetti e ombretti, dimenticatevi i colori invernali: dite addio alle tonalità troppo scure e connotanti come il prugna, il verde bottiglia, il verde petrolio o il senape. Non sono assolutamente adatte. Per il trucco occhi potete tenere gli ombretti sul marrone, che fanno risaltare l’abbronzatura, e il nero, che è un evergreen. Naturalmente sfoggiate in nero, anche in onore della tendenza punk rock, finché siete in città e accantonatelo quando siete al mare. Per il resto largo ai colori chiari o vivaci dell’estate: tonalità pastello per gli occhi, arancio e rosso fragola per le labbra, entrambe per le unghie. Lo stesso vale per i capelli. Evitate di fare una tinta più scura proprio in questo periodo. Anzi, se proprio dovete tingervi, schiarite. Shatush, balayage e flamboyage donano in inverno e ancora più in estate!

    Errori make up estivo: la pelle

    Una volta adeguati i colori, adeguate tutto il resto. Anche se la natura non vi ha regalato una pelle mediterranea, cercate di non sfoggiare un colorito cadaverico, che in estate non si può proprio vedere. Questo non vuol dire che dovete diventare color mattone, ma che dovete provare a illuminare il volto se non con un po’ di abbronzatura, almeno con un po’ di luce. Se non potete ottenere il colorito nella maniera più tradizionale, cioè con l’esposizione solare, approfittate dei prodigi della cosmetica. Tra autoabbronzanti e polveri illuminati, abbronzarsi, o almeno colorirsi, senza sole non è più un problema! Idem per le altre parti del corpo. Se avete la pelle bianco latte senza soluzione di continuità, evitate di indossare vestitini bianchi o ekrù, ma puntate su colori chiari come azzurro, rosa e lilla. Evitate anche il nero se non volete apparire una Morticia in vacanza. Attenzione poi alla pelle lucida. Se la crema abituale vi fa sudare, cambiatela con una capace di dare lo stesso potete idratante con una formula più leggera, come la crema gel Clinique Mostuire Surge. Passiamo ora agli errori dalla vita in giù: i piedi. Assolutamente vietato sfoggiare sandali e scarpe aperte con unghie rovinate e talloni screpolati in bella vista. Se siete messe così, correte dall’estetista a fare una bella pedicure e ogni sera applicate una crema ammorbidente.

    Medicina estetica