Donne, i complessi estetici cambiano con l’età

da , il

    Le donne hanno delle ossessioni estetiche, a tal punto che appena compiono 18 anni sono già pronte per farsi operare. Secondo un’indagine americana, condotta dal sito Beauty for Life, in collaborazione con Asaps (American Society for Aesthetic Plastic Surgery) e Asps (American Society of Plastic Surgeons), però, l’attenzione davanti allo specchio si sposta nelle fasi della vita da una parte all’altra del corpo.

    Volete sapere quali? A 20 anni si diventa matte per il seno. E’ un complesso che ti condiziona moltissimo (soprattutto se è piccolo), a 30, invece, fianchi e pancia diventano un problema, mentre a 50 il viso. Le rughe sono motivo di grande depressione e così, via subito a farsi un lifting.

    Una ragazza su 6 di 20 anni circa si preoccupa del proprio decolleté, cosa che invece tocca solo il 10% delle quarantenni e il 7% delle cinquantenne. A 30 anni, il 40% delle donne non sopporta la pancetta, mentre a 50-60 scatta l’incubo delle rughe.

    La ragione principale per cui le donne ritengono sia importante avere un aspetto piacevole è “accrescere la fiducia in se stesse”: una risposta che mette d’accordo mamme e figlie. Infondo, nella maggior parte dei casi sono difetti comuni (che un po’ tutte abbiamo) è l’insicurezza che ci fa vedere più brutte, grasse e cadenti di quanto siamo. La dimostrazione? Spesso gli uomini certi difetti neanche li notano.

    Foto tratte da

    Blogscienze.com p2pforum.it laprofumeria.com