Cura Capelli: il Co-Wash

da , il

    Il Co Wash

    Per prendervi cura dei capelli è importante non stressarli con lavaggi troppo frequenti e soprattutto utilizzando prodotti eccessivamente aggressivi. Per prima cosa è importante scegliere con cura i prodotti con cui andate a lavare la vostra chioma, è necessario scegliere uno shampoo e un balsamo adatti alla vostra tipologia di capelli ed è una buona prassi leggere con cura l’ inci dei prodotti che andate ad acquistare evitando prodotti che contengono siliconi o altre sostanze simili che rendono belli i capelli perchè creano una patina su di essi, ma che in realtà li soffocano e non apportano nessun beneficio concreto.

    Oggi voglio parlarvi di un metodo molto delicato per lavare i capelli si tratta del Co-Wash e consiste nel lavarli utilizzando il balsamo. So che può sembrarvi una pazzia, ma sono certa che dopo aver provato mettere da parte lo shampoo.

    Il Co-Wash è un metodo per lavare i capelli estremamente delicato ed è particolarmente indicato per chi ha i capelli secchi o per chi ha l’abitudine o l’esigenza di lavarli frequentemente mentre non è indicato per chi ha i capelli grassi dove sono necessarie altre cure.

    Per realizzare il Co-Wash servono dello zucchero bianco, dello zucchero di canna e un balsamo privo di siliconi. Se avete i capelli lunghi riempite un bicchiere fino a metà con il balsamo e aggiungete due cucchiani di zucchero bianco e due di zucchero di canna, se avete i capelli corti riducete le dosi della metà. Una volta realizzato il composto bagnate i capelli e applicatelo sulla cute, massaggiatelo fino a quando i granelli di zucchero sono completamente sciolti, dopo di che pettinate i capelli in modo da distribuire il prodotto fino alle punte e lasciatelo agire per cinque minuti, poi sciacquateli con cura.

    Potete abbandonare completamente lo shampoo in favore di questo metodo o alternare i due tipi di lavaggi, magari facendo una bella maschera nutriente quando utilizzate lo shampoo in modo da avere sempre una chioma soffice e luminosa.

    Medicina estetica