Creme solari, alcune possono essere tossiche

da , il

    Come sapete, ma lo ripetiamo perché un breve ripasso può essere solo d’aiuto, bisogna proteggersi dai raggi del sole. Sperare di diventare nere in fretta è controproducente: si rischiano delle brutte scottature, di danneggiare la pelle con macchie o segni evidenti e poi acceleriamo anche l’invecchiamento cutaneo. Quindi, ricordiamoci, di non metterci mai al sole nelle ore più calde, indossare sempre cappelli, indumenti leggeri (come maglie di lino) e spalmarci di protezione ad alto fattore. I solari sono i primi alleati. Purtroppo oggi è uscita una nuova notizia, che un po’ preoccupa. Uno degli ingredienti più comuni di queste creme sono le nanoparticelle di zinco.

    Fino qui nulla di male, peccato che possono essere tossiche se ingerite per errore. Lo ha scoperto uno studio pubblicato dalla rivista Chemical Research in Toxicology, che ha indagato gli effetti di queste sostanze sul colon.Per questo si parla di prodotti naturali, come quella alla soia.

    I ricercatori dell’Università dello Utah, dopo numerosi test, hanno verificato che è sufficienti l’ingestione di 2 grammi di crema solare per provocare effetti visibili sul colon, anche se per confermare questa dose occorreranno, spiegano gli esperti nell’articolo, studi sugli animali e sull’uomo. Comunque, mi raccomando continuate a usare le creme, acquistate solo prodotti certificati e evitate di metterli in bocca.