Coppetta anti cellulite: cosa è e come funziona

da , il

    Coppetta anti cellulite: cosa è e come funziona

    I trattamenti per prevenire e contrastare la cellulite sono numerosi e si moltiplicano tra creme, oli, tecniche più o meno invasive, fanghi, gel, ingredienti naturali ed espedienti particolari. Nella lista infinita di rimedi contro la tanto odiata buccia d’arancia e ritenzione idrica si aggiunge anche la coppetta anti cellulite. Ecco allora svelati tutti i consigli e i segreti di questo nuovo strumento per scoprire se si tratta di un rimedio efficace e funzionale per contrastare gli inestetismi provocati dalla cellulite

    .

    Coppetta anticellulite: i benefici

    Una coppetta di silicone per dire addio alla cellulite? Questo quello promette il prodotto perché permetterebbe in pratica di replicare gli effetti di un massaggio estetico. Moltissimi sono i rimedi comuni per contrastare la ritenzione idrica e siamo consapevoli di quanto creme, oli e trattamenti purtroppo non siano sufficienti, specialmente se non integrati ad una dieta e un’attività fisica costante, a debellare gli inestetismi della cellulite. Anche la coppetta non nasconde segreti magici ma la sua efficacia risiederebbe proprio nel provocare benefici al tessuto cutaneo e alla circolazione grazie alla pressione e all’effetto sottovuoto. La pelle infatti appare immediatamente più compatta e tonica alla vista e al tatto. Dovrete però evitare la coppetta se soffrite di vene varicose, capillari deboli, patologie dermatologiche, infiammazioni, pressione alta e se assumete anticoagulanti o trattamenti particolari.

    Come funziona

    Prima di tutto occorre applicare uno strato di olio da massaggio o un olio che preferite sulle zone desiderate colpite dagli inestetismi della cellulite, dopodiché non dovrete fare altro che schiacciare la coppetta di silicone e appoggiarla sulla parte di pelle interessata regolando l’intensità del massaggio a seconda della pressione che effettuerete sullo strumento. Ogni zona prevede un movimento specifico da eseguire: per i glutei per esempio dovrete applicare la coppetta al centro e procedere con movimenti circolari sempre più ampi in senso orario, per il quadricipite portare la coppetta vicino al ginocchio e salite verso la pancia, allo stesso modo anche per la parte posteriore della coscia, dal ginocchio al gluteo. Per la zona laterale, tra le parti più difficili e ostiche da trattare, partite dal ginocchio e salite verso l’anca con movimenti a zig zag, rilasciate e ricominciate dal ginocchio. Dovrete ripetere il massaggio per otto minuti per gamba, tre o quattro volte alla settimana.

    Medicina estetica