Consigli make up, i migliori beauty shop sul web

da , il

    I migliori beauty e shop

    Dritte utili sullo shopping beauty sono consigli make up preziosissimi, e noi sapendolo bene vogliamo trasformarci in amiche preziose dandovene alcune. Il mondo della cosmesi è ricco di proposte di ogni genere, dal low cost ai beauty product con cifre da capogiro si può trovare davvero di tutto, ma l’importante è conoscere i prodotti in modo da evitare il più possibile di prendere cantonate. Questa volta non vogliamo darvi consigli riguardo ai cosmetici da provare, ma vogliamo darvi delle utili dritte riguardo ai migliori siti in cui è possibile fare acquisti beauty. Tra marche introvabili in Italia e shop con prezzi iper convenienti andiamo alla scoperta di cosa ci offre il web.

    I siti per un beauty shopping low cost

    In rete si possono fare interessanti acquisti beauty spendendo cifre piccolissime. Tra i siti di cosmetici low cost più amati è assolutamente da citare Elf, la linea base non è particolarmente interessante, ma la Studio e la Mineral sono assolutamente da provare. Per le amanti dei colori consigliamo una visita al sito Barry M, gli smalti hanno un prezzo basso, ma una resa e dei colori fantastici e i rossetti sono proposti in una miriade di tonalità diverse. Uno dei siti più amati dalle fashion addicted è Top Shop, da un paio d’anni la catena inglese propone anche un’interessante linea make up con prezzi piuttosto convenienti, se volete avvicinarvi a questo brand provate i Cream Blush e gli Eye Crayon. Assolutamente da visitare il Muastore della Makeup Accademy, una marca low cost inglese venduta all’interno del Superdrug che ora è accessibile anche per noi, tra la vasta scelta di prodotti a prezzi bassissimi sono assolutamente da provare gli ombretti e i blush. Per acquistare “cosmetici da drugstore” a prezzi scontati vi consigliamo di dare un’occhiata al sito Saveonmakeup, non si trovano chicche particolari, ma si possono fare buoni affari. In parte low cost e in parte high end la scelta di prodotti del sito Love Makeup, si possono infatti trovare i prodotti economici della NYX e i pennelli della Crown Brush, ma allo stesso tempo sono venduti i cosmetici di Becca e Daniel Sandler.

    Acquisti make up con un colpo di click

    Dopo aver parlato di shopping low cost vediamo i negozi on line dove si possono trovare i migliori brand cosmetici. Sephora è una delle catene di profumerie più famose e amate dalle beauty addicted, da qualche mese anche in Italia abbiamo l’e-commerce e chi vive in luoghi dove non è presente il negozio fisico può togliersi sfizi beauty con un semplice colpo di mousse. Uno dei beauty shop inglesi più famosi è Cocktail Cosmetics, questo vende i famosi pennelli di Samantha Chapman, una delle sorelle Pixiwoo, tra le beauty guru più amate di YouTube, ma oltre a ciò offre un’interessante selezione di prodotti minerali e chicche make up come i pazzi rossetti di Lime Crime e i Lip Tart di OCC. Anche sul sito BeautyChamber sono venduti i pennelli di Sam Chapman, ma sono commercializzati anche altri prodotti molto interessanti come gli smalti di China Glaze, le Z Palette, e i cosmetici di The Balm. Per acquistare prodotti introvabili in Italia come le palette Sleek, gli ombretti di ArtDeco, gli smalti Ciatè e tutta la gamma di cosmetici Pixie vi consigliamo di dare un’occhiata al sito Glamr.co.uk. Un beauty shop completo in cui è possibile trovare praticamente di tutto, dalla skincare ai prodotti per la cura e lo styling dei capelli ai cosmetici veri e propri è il famosissimo Lookfantastic, una sorta di enorme profumeria a portata di click. Per le nail addicted il sito giusto è BeautyBay, questo offre un’ampia scelta di smalti famosi praticamente introvabili da noi, solo per fare qualche nome, Deborah Lippmann, Leighton Denny e Orly. Per le amanti dello shopping on line non sarà certo un nome nuovo, ma il famoso Asos oltre a fornire una vasta scelta di abiti, scarpe e accessori ha un’interessante sezione beauty, tra i brand presenti sono da segnalare Korres, Illamasqua, Paul & Joe e Stila.

    Dolcetto o scherzetto?