Come si mettono i bigodini

Come si mettono i bigodini? A partire da quali bigodini scegliere, ecco alcuni suggerimenti su come fare i bigodini in casa, senza andare dal parrucchiere. Scopriamoli insieme!

da , il

    Come si mettono i bigodini? Per ottenere dei bei capelli ondulati è necessario seguire alcuni preziosi consigli. Dai vari tipi di bigodini a come mettere i bigodini per fare i capelli mossi, sono in realtà poche le cose da tenere a mente per assicurarsi una messa in piega perfetta, senza doversi necessariamente rivolgere al proprio parrucchiere di fiducia. In realtà, infatti, non servono particolari abilità: basta avere alcune accortezze per avere la garanzia di una chioma perfettamente ondulata, in grado di conservare le onde almeno per l’intera giornata. Scopriamo insieme tutti i segreti dei bigodini flessibili e dei bigodini magici, tra i bigodini più adoperati per il fai da te, e come pettinare i capelli dopo i bigodini per mantenere la piega il più a lungo possibile.

    Scegliere lo shampoo giusto prima di mettere i bigodini

    Come primo passo, è bene procedere con lo shampoo. Infatti, è sconsigliato provare a fare i bigodini in casa sui capelli sporchi. Al tempo stesso, è bene dire che neppure i capelli freschi di lavaggio garantiscono un risultato ottimale. L’ideale sarebbe fare la piega coi bigodini il giorno dopo lo shampoo, per avere un hairstyle davvero impeccabile. Per quanto riguarda lo shampoo e il balsamo da adoperare, è consigliabile adottare prodotti che valorizzino la natura riccia della chioma o, in alternativa, che sappiano ravvivare il mosso dei capelli, in modo tale da agevolare il compito dei bigodini una volta applicati. Se si adoperano i bigodini termici è bene spruzzare sempre prima dell’applicazione un termoprotettore spray, per evitare che i nostri capelli si rovinino per il calore. Sconsigliamo, però, di sovraccaricare il capello di prodotti onde evitare che la piega risulti appesantita in fase finale.

    Come mettere i bigodini per fare i capelli mossi

    Una volta terminato il lavaggio, ovviamente sarà possibile proseguire con l’asciugatura senza però completarla del tutto. Uno dei segreti da comprendere per imparare come fare i bigodini in casa è proprio questo. Molte donne si chiedono se i bigodini si mettono sui capelli bagnati o asciutti: i capelli leggermente umidi, in realtà, agevolano il processo di azione dei bigodini in quanto, complice la maggiore flessibilità delle ciocche, essi saranno in grado di assumere con più facilità la forma che si desidera. Come si mettono i bigodini? Basta procedere avvolgendo le ciocche dal basso verso l’alto. Questa tecnica è indicata in particolar modo per chi ha i capelli lunghi e adopera bigodini piuttosto grandi. Se si usano bigodini piccoli o i bigodini flessibili – molto più stretti rispetto ai bigodini in velcro che sono invece disponibili in varie dimensioni – si otterranno onde più fitte indicate specialmente per i tagli corti e bisognosi di volume. In entrambi i casi, ultimato il processo di arrotolamento di ogni singola ciocca bisogna bloccare il bigodino sul capo servendosi di un becco di cicogna.

    Bigodini e lacca: quando metterla?

    Esistono scuole di pensiero differenti in merito. C’è chi suggerisce di applicare la lacca sui capelli solo dopo aver tolto i bigodini, in modo da fissare il risultato finale, e chi invece opta per vaporizzare lacca e spray fissante direttamente sui capelli con i bigodini in posa. In questo caso, è preferibile applicare una retina sui capelli per fissare i bigodini e mantenere ancora più rigida la piega prima di liberare la chioma. Suggeriamo di adoperare una lacca leggera, per non rendere rigidi i boccoli ottenuti e compromettere l’esito della piega ottenuta con i propri bigodini. In alternativa, consigliamo di saltare lo step della lacca e di puntare sull’utilizzo di prodotti per lo styling dalla consistenza gel o in cera, con cui dare il tocco finale all’hairstyle semplicemente passando le mani tra le dita. Questo genere di cosmetici per capelli, infatti, rende più naturale il finish dell’acconciatura.

    Bigodini: quanto tempo bisogna tenerli?

    Ovviamente il tempo di posa dei bigodini è variabile, in base alla tipologia di bigodini prescelta. In linea di massima, si consiglia di attendere almeno un paio d’ore per i bigodini in velcro e i bigodini flessibili. Per quel che riguarda quanto tempo tenere i bigodini termici, invece, sfuttando questi ultimi l’energia del calore è bene non tenerli più di mezz’ora in posa, onde evitare di rovinare i capelli. Ultimato il tempo di posa, è possibile srotolare con delicatezza i capelli ed ottenere una meravigliosa cascata di boccoli! Allentate le ciocche, procedi pure con l’acconciatura che più preferisci e con i prodotti per lo styling. Se ti stai chiedendo come pettinare i capelli dopo i bigodini sappi che il modo migliore per sistemare la chioma senza compromettere l’effetto mosso è utilizzare le dita o una spazzola in legno. Molte donne, infatti, si lamentano di aver perso il riccio ottenuto dopo aver spazzolato i capelli con comuni pettini o spazzole in plastica che tendono ad elettrizzare la chioma e a compromettere la piega. Consigliamo di scuotere i capelli andando a testa in giù e di sistemare le ciocche a proprio piacimento prestando attenzione a non scomporre il boccolo. E’ fondamentale, in caso di bigodini termici o di bigodini in velcro fissati con il calore del phon, aspettare che l’intera chioma si sia raffreddata.

    Quali bigodini scegliere?

    Esistono tanti tipi di bigodini diversi. Come abbiamo già sottolineato, si spazia dai classici bigodini in velcro ai bigodini flessibili. I primi sono quelli più tradizionali che vanno appuntati con i becchi di cicogna, mentre i secondi rappresentano uno dei più validi metodi per fare i capelli mossi senza calore. Imparare come mettere i bigodini flessibili, quindi, è molto utile per chi ama i capelli mossi ma non vuole rischiare di rovinare i capelli con trattamenti troppo stressanti: basta arrotolare le ciocche attorno ai bigodini e piegarli in modo tale da farli rimanere fermi sulla testa. Un’altra valida soluzione è quella dei bigodini magici, molto diffusi sul web: sono dei bigodini in silicone molto sottili con forma ad elica che rendono ricci i capelli in pochissimi minuti, servendosi di una bacchetta per agevolare l’inserimento delle ciocche nel bigodino. Alle più frettolose, suggeriamo anche i bigodini termici, autoriscaldanti e da tenere in posa circa 30 minuti per una messa in piega perfetta.

    Dolcetto o scherzetto?