Cipria trasparente: i consigli su come utilizzarla

da , il

    cipria fai da te

    Ideale per opacizzare e per fissare il make up, la cipria trasparente, se si sa come utilizzarla, è una grande alleata della bellezza. Questa polvere dal finish leggero, in grado di prolungare la tenuta di correttore e fondotinta, riesce a donare un aspetto impeccabile pur preservando la naturalezza della pelle. Ma quanti tipi di cipria trasparente esistono e, ancora, qual è il modo migliore per applicarla? Scopri tutti i segreti di questo affascinante prodotto del make up.

    La cipria trasparente è sempre più apprezzata e utilizzata dagli addetti ai lavori del mondo della bellezza e da tutte noi, amanti del make up. Rispetto alle ciprie colorate, la cipria trasparente è ideale per opacizzare la zona T, asciugando il sebo in eccesso, e per fissare il trucco senza appesantire, vista la sua formulazione particolarmente leggera che regala un finish impeccabile ma al contempo estremamente naturale. Come scegliere la cipria?

    Esistono, sostanzialmente, due tipi di cipria trasparente: quella in polvere libera e quella compatta.

    La prima tipologia, quella in polvere libera, è molto adatta alle pelli che necessitano di un make up a lunga tenuta che, però non occluda i pori. Grazie al fatto di presentarsi sotto forma di polvere libera, infatti, la cipria in polvere libera si fissa meglio sulla pelle, specialmente se finissima. Sono da preferire quelle a base di amido di riso o mais.

    La cipria compatta, invece, complice anche la comodità del formato, è indicata per i piccoli ritocchi da apportare al trucco nel corso delle ore, quando la pelle diventa lucida.

    Se siete amanti dei cosmetici naturali e avete, ad esempio, già scelto il vostro fondotinta ecobio con buon inci, non vi resta che completare con una cipria fatta in casa: basta procurarsi un unico ingrediente, ovvero la polvere di riso, facilmente reperibile in farmacia, e lavorarla molto bene, macinandola. Dopo averla tritata finemente, sistematela in un barattolino, come se fosse una comune cipria.

    Tra i vantaggi della cipria trasparente c’è indubbiamente la semplicità di applicazione: non avendo colore è piuttosto semplice non commettere errori, basta non eccedere nella quantità, evitando così di appesantire la pelle e occludere i pori che potrebbero finire per dilatarsi e dare vita ad impurità. Adoperate un pennello grande con morbide setole ed eseguite movimenti circolari sul viso oppure, se preferite un lavoro di maggiore precisione e di più alta copertura, utilizzate una spugnetta in tessuto, se adoperate cipria in polvere, o in lattice, se la vostra è una cipria compatta.