Cellulite, le nuove tecnologie per eliminare gli inestetismi

da , il

    Cellulite, le nuove tecnologie per eliminare gli inestetismi

    La cellulite, che colpisce indistintamente tutte le donne, è l’inestetismo tra i più odiati dal gentil sesso nonché uno dei più difficili su cui poter intervenire in modo risolutivo e definitivo. La pelle a “buccia d’arancia”, caratterizzata da buchi e irregolarità nella superficie, è la bestia nera di circa 14 milioni di donne italiane (dati Istat), ma non bisogna arrendersi: per quanto complessa da trattare, la cellulite può essere sconfitta, servendosi di nuove tecnologie in grado di eliminare gli inestetismi.

    Prima di tutto è opportuno ripensare al proprio stile di vita e correggere abitudini errate come un’alimentazione poco equilibrata e la scarsa propensione al movimento. Questi semplici accorgimenti ci consentono di prevenire l’insorgere della cellulite ed evitare che essa si aggravi nel corso del tempo.

    Inoltre, utilizzare in modo costante creme anti cellulite e fanghi, così come sottoporsi a massaggi drenanti e in grado di stimolare la circolazione, aiuta molto al fine di rendere la pelle più tonica e compatta.

    Quello che tutte le donne si chiedono, però, è se i buchi tipici della cellulite siano in qualche modo eliminabili. Fortunatamente, grazie alla tecnologia, oggi è possibile migliorare questo aspetto in modo notevole.

    Per trattare l’aspetto estetico della cellulite, ossia la fantomatica “buccia d’arancia”, è opportuno però agire sugli strati più profondi della pelle.

    prima di cellfina

    Questo non vuol dire dover finire sotto i ferri: affidandosi a personale qualificato e scegliendo trattamenti innovativi, la cellulite può essere combattuta con una minima invasività e in modo repentino.

    È proprio questo che fa Cellfina, primo e unico trattamento approvato dalla FDA (Food and Drug Administration, ossia l’ente governativo americano per la regolamentazione dei farmaci e degli alimenti, ndr) per il miglioramento a lungo termine della cellulite su cosce e glutei.

    Cellfina: in cosa consiste?

    Cellfina recide in maniera precisa e oculata i setti fibrosi che causano l’effetto “buccia d’arancia” della pelle con cellulite. In questo modo, la cute si rilascia e la superficie della pelle risulta omogenea e levigata.

    Il primo step è sottoporsi a un’accurata visita medica da uno specialista che esaminerà cosce e glutei, marcando con un apposito pennarello le aree da trattare.

    Cellfina

    La paziente non deve far altro che sdraiarsi sul lettino per permettere che le aree su cui agire siano disinfettate e anestetizzate localmente, in modo da far risultare l’intero procedimento assolutamente indolore. I setti fibrosi – inspessiti in presenza di cellulite – vengono recisi con l’ausilio di un manipolo aspiratore e di una speciale micro-lama. Le aree trattate vengono poi bendate per 24 ore senza punti di sutura. Il trattamento ha una durata di circa 45 minuti, ovviamente le tempistiche variano a seconda dell’estensione delle zone da trattare con Cellfina.

    dopo cellfina

    I risultati sono visibili già dopo tre giorni dalla prima seduta, ma sono ancora più apprezzabili nel tempo, quando il lieve gonfiore post trattamento scompare del tutto. A distanza di due anni dal trattamento con Cellfina, il 96% delle pazienti si ritiene ancora soddisfatto della propria pelle. Un solo trattamento – nel corso di un’unica seduta ambulatoriale – garantisce risultati rilevanti che durano almeno 3 anni.

    Su un campione di 55 donne adulte con cellulite da moderata a grave che si sono sottoposte a un singolo trattamento con Cellfina, la riduzione degli inestetismi dovuti alla tanto odiata pelle a “buccia d’arancia” è stata riscontrata nel 100% dei casi (Global Aesthetics Improvements Scale).

    Ci sono rischi o effetti collaterali?

    La potenza di Cellfina – oltre che nella sua efficacia – risiede proprio nella totale assenza di rischi per la salute. Gli effetti indesiderati sono rari e blandi, prevalentemente ecchimosi e indolenzimento che regrediscono spontaneamente e completamente nel corso di massimo 4 settimane.

    Dopo il trattamento è sconsigliato praticare attività fisica ed esporsi a sole o lampade abbronzanti per un mese circa.

    Messo a punto da Merz Aesthetics – azienda leader nel settore farmaceutico da oltre 100 anni – Cellfina sarà disponibile in Italia a partire da gennaio 2017 in un numero selezionato di centri medici autorizzati e per opera esclusiva di validi specialisti, all’insegna di innovazione, sicurezza e competenza.

    Contenuto di informazione pubblicitaria