Caschetto mosso, il taglio di capelli che impazza tra le star

Il caschetto mosso corto è uno dei tagli più apprezzati dalle celebrità. Dal caschetto mosso scalato al bob mosso corto, sono tante le varianti sul tema tra cui potersi destreggiare. Scopriamo insieme come fare il wob a casa, con pochi preziosi accorgimenti, e tutti i segreti dell'hairstyle che domina i red carpet ormai da diverse stagioni.

da , il

    Il caschetto mosso è di grande tendenza. Sono tante le star che, ormai da diverso tempo, scelgono di sfoggiare questo tipo di hairstyle tra i tanti tagli di capelli in voga, sbizzarrendosi con tagli dalle caratteristiche diverse a seconda dei propri lineamenti o della texture dei propri capelli. Il caschetto mosso scalato è il più richiesto, ma non mancano spunti interessanti anche per chi preferisce un semplice bob mosso pari. Molte donne amano il caschetto mosso, ma come farlo? Ecco tutti i segreti per una messa in piega impeccabile come dal parrucchiere e tante idee look da copiare.

    Il caschetto mosso corto

    caschetto mosso corto

    Così come il taglio pixie cut, anche il caschetto occupa un posto speciale nel cuore delle amanti dei capelli corti. Anche conosciuto come bob mosso corto, questo tipo di caschetto non supera solitamente l’altezza delle orecchie e conferisce al look un mood molto sensuale e chic. Esistono tante tipologie di taglio diverse, da scegliere tenendo conto delle proprie caratteristiche. Ad esempio, il caschetto corto mosso con frangia è molto gettonato, specialmente tra chi vuole coprire e camuffare una frangia importante. Non è difficile capire come fare il caschetto corto mosso, neppure per le più inesperte. Suggeriamo di adoperare un olio o una mousse ravvivaricci sui capelli bagnati e di procedere all’asciugatura con il diffusore o al naturale, modellando le ciocche con le dita o, in caso di capelli molto lisci, utilizzando una piastra o un ferro.

    Il caschetto mosso scalato

    Caschetto mosso scalato

    Come il taglio wob lungo, il caschetto lungo scalato mosso è di tendenza e dona davvero a tutte le donne. E’ difficile, infatti, trovare un particolare tipo di viso che non risulti valorizzato da questo genere di haircut. Nello specifico, è bene sottolineare che il taglio a caschetto scalato mosso è perfetto per i capelli ricci e per le donne che hanno un viso tondo, che necessita di essere sfinato. Tornando allo spinoso tema del riccio – qui tutti gli errori da non fare con i capelli ricci – sapienti giochi di scalature riprodotti su un taglio corto come il caschetto si rivelano l’ideale per enfatizzare il movimento e il dinamismo dei capelli mossi per natura o ricci.

    Bob mosso, come farlo?

    bob mosso come farlo

    E’ di gran moda e bello da vedere, ma come fare il wob a casa? Il wob – termine inglese per indicare il bob ondulato e mosso – in realtà è molto semplice da realizzare. Se si hanno i capelli mossi o ricci basterà farli asciugare all’aria e adoperare un po’ di spuma ravvivaricci sulla chioma ancora bagnata, stropicciando i capelli con le mani per rendere ancora più visibile l’effetto mosso e spettinato. In alternativa, è possibile fare il bob mosso con la piastra, acconciando le ciocche una ad una. Ovviamente è opportuno adoperare sempre uno spray termoprotettore e suggeriamo di scegliere sezioni di capelli non troppo piccole, onde evitare di ottenere uno styling troppo definito e ben lontano dall’allure messy del bob mosso! Il wob è facile da riprodurre anche con un ferro arricciacapelli, seguendo le stesse accortezze necessarie per l’utilizzo della piastra.

    Nella gallery, tante foto di bob con capelli mossi.

    Leggi anche:

    Piastra per capelli mossi, le migliori sul mercato

    Capelli mossi, tutte le tipologie di onde