Capelli mossi, tutte le tipologie di onde [FOTO]

da , il

    I capelli mossi continuano ad essere amatissimi da celebrities e addetti ai lavori che scelgono tutte le tipologie di onde per le proprie apparizioni pubbliche o per ornare la chioma delle splendide modelle che sfilano in passerella. Naturalmente, i capelli ondulati non sono tutti uguali e può apparire a prima vista complicato destreggiarsi tra beach waves, onde retrò in stile “vecchia Hollywood” e onde messy. Sfoglia la gallery per scoprire tante idee per ricreare sulla tua testa tutte le tipologie di onde, scegliendo quale più si addice a te e ispirandoti al look delle star.

    Voluttuosi e fluttuanti, i capelli mossi sono indubbiamente stati i protagonisti delle ultime stagioni del mondo della moda, ornando il capo delle modelle che hanno sfilato in passerella e diventando sempre più protagonisti dei red carpet più prestigiosi e glamour dello showbiz. Basti pensare, ad esempio, ai beauty look dei recenti Oscar 2015 e alle acconciature sfoggiate dalle dive sul tappeto rosso: si sono alternate onde più o meno marcate ed evidenti, capigliature dall’aspetto incredibilmente naturale e chiome che sembravano ispirate ai vecchi fasti del mondo del cinema.

    Sono tante infatti le tipologie di onde tra cui doversi destreggiare quando si sceglie di optare per uno styling mosso. Scopriamo quali sono e come realizzarle.

    Le onde retrò, in stile “vecchia Hollywood” sono indubbiamente le più eleganti e raffinate: si rifanno al look delle dive di un tempo, come Rita Hayworth, ed oggi sono tra le più amate da Blake Lively e Jessica Chastain. Per realizzarle da sola, inizia avvolgendo sezioni di capelli larghe due pollici in senso alternato fino al cuoio capelluto, posiziando poi una forcina per fermarle e lasciando in posa per 20 minuti. Trascorso questo tempo spazzola pure le tue onde per un effetto morbido ed impeccabile.

    Ben altro mood per le beach waves, ispirate ai capelli bagnati dall’acqua di mare. Per ricreare le onde preferite di Gisele Bundchen, vaporizza acqua salina dalle radici sino alle punte sui capelli ancora umidi e attorcigliali con le dita durante l’asciugatura, prestando attenzione ad alternare il verso in cui ti dirigi con le ciocche, per conferire un effetto dinamico e sbarazzino.

    L’effetto mosso è decisamente meno evidente e più disciplinato per le onde in stile Victoria’s Secret: le modelle del noto marchio di intimo sfoggiano sempre capelli da copertina, morbidi e iperfemminili. Per ricreare questo look, utilizza una mousse volumizzante sui capelli ancora umidi e procedi all’asciugatura con spazzola rotonda e phon, fissando il tutto con tanta lacca dopo che le ciocche (tre o quattro a seconda del vostro tipo di capigliatura) “plasmate” a dovere con il calore si siano raffreddate. Chi predilige un look casual e dal mood un po’ grunge potrà sbizzarrirsi, invece, con le messy waves, apprezzatissime da Kate Hudson: sono da realizzare sui capelli asciutti, utilizzando da metà lunghezza in poi della schiuma per capelli che li renderà più opachi. Sbizzarrisciti poi con un ferro arricciacapelli prendendo delle ciocche a caso, l’effetto sarà spettinato e sbarazzino.

    Sfoglia la gallery per scoprire queste e tante altre tipologie di onde con cui “movimentare” il tuo hairstyle.

    Dolcetto o scherzetto?