Capelli: la cresta a tutto volume

da , il

    Si è capito ormai che questa è la stagione del volume, infatti, non si fa altro che vedere in giro acconciature esagerate, chignon resi enormi, tagli corti ma bombati, lunghi super vaporosi, insomma tutto quello che aveva un certo standard, è stato “volumizzato”. Tra le tante forme di stile per dare volume ai propri capelli c’è quello della cresta, un tipo di capigliatura nato da qualche anno che però, fino ad ora, si limitava ad essere un semplice modo per non portare i capelli tutti tirati sulla testa, piuttosto dando quella classica bombatura che siamo abituate a vedere e magari anche a portare.

    Quest’anno però anche la cresta ha subito l’influsso della tendenza del momento, e le sue dimensioni in certi casi sono anche triplicate. C’è chi, come Gwen Stefani, la porta molto vaporosa e scapigliata, da lasciare tutta la fronte scoperta e raccogliendo tutti capelli sulla parte posteriore; oppure molte preferiscono lasciare i capelli sciolti e raccogliere al centro della testa il ciuffo, cosi come ha fatto anche la famosa comica-scrittrice, vincitrice di 3 Golden Globe e 7 Emmy Awards, Tina Fey.

    Dal nostro paese viene una delle creste più “maschili” che ci sono in giro, molto anni ’80, parliamo della capigliatura di Malika Ayane, mentre molto retrò sono le acconciature di Nina Zilli, new entry nelle classifiche musicali, dopo il debutto a Sanremo. Dalle passerelle, ovviamente, ci ritroviamo le creste più bizzarre ed esagerate.