Capelli 2011: tagli, acconciature e colori

da , il

    Quest’anno non ci sono scuse per cambiare look, perché le acconciature 2011 sono tante, bellissime e adatte a tutte le donne. Iniziamo dal colore. Allora sono vietate le sfumature senza carne né pesce. La tonalità di grande ritorno è il biondo, preferibilmente platinato e omogeneo. È molto impegnativo, non solo perché non dona a tutte le donne, ma soprattutto perché si tratta di una tinta che non ammette alcun tipo di imprecisione. Dovete stare quindi attentissime alla ricrescita e farvi seguire da un parrucchiere. Il colore tende a ossidarsi e non deve dare l’effetto cotto.

    Il rosso ovviamente è un ever green che non perde mai il suo effetto. Anche in questo è caso è meglio che il colore sia molto intenso, possibilmente ramato e uniforme. Chi preferisce il semplice castano, può giocare su qualche punto luce viola. Da evitare i colpi di sole, soprattutto con effetto striscia pedonale, sono passati di moda e tendono a invecchiare.

    I tagli ,invece, danno davvero libera di scelta. C’è di tutto, dal bob al corto da maschiaccio. Gli scalati sono sulla cresta dell’onda soprattutto se hanno una frangia, molto irregolare, lunga e laterale. E’ perfetta abbinata a un taglio corto: dona aggressività e toglie qualche anno dalla carta di identità.

    Per quanto riguarda le acconciature lunghe, la parola d’ordine deve essere raccolto. Il classico chignon assume anche forme un po’ strane, come a fiocco. È davvero delizioso e risolve una giornata in ufficio come una cena di lavoro molto elegante. Se avete voglia di creatività, sbizzarritevi a raccogliere le trecce in modo casuale, anche un po’ disordinato.