Blush rotto, come ricompattarlo

Blush rotto, come ricompattarlo
da in Blush, Consigli Pratici

    Possiedi un blush rotto? Scopriamo insieme come ricompattarlo e riciclarlo evitando di gettarlo via. Capita spesso, infatti, che un blush o un qualsiasi prodotto make up in polvere si rompa, a causa di movimenti goffi specialmente se lo si porta in borsetta. Fortunatamente, non si deve disperare: è possibile ricompattare il proprio blush rotto seguendo pochi semplici step, da poter mettere in atto da sole in completa autonomia e servendosi di ingredienti davvero basici. Scopriamo insieme come fare.

    Quando il tuo blush del cuore si frantuma in mille pezzi, è solo una la cosa da fare. No, non devi gettarlo, ma fare tesoro di alcuni preziosi consigli per ricompattare il tuo blush rotto in modo rapido e semplice. Così come accade per un rossetto rotto, infatti, anche il blush può essere riciclato e recuperato.

    Blush rotto

    Ti consigliamo di prendere il blush rotto e di ricoprirlo, così com’è, con uno strato di pellicola trasparente. A questo punto, servendoti di un cucchiaio finisci di sminuzzarlo, per rendere la “riparazione” più semplice.

    Coprire il blush con pellicola

    Una volta ridotto in frantumi il tuo blush rotto, ecco come ricompattarlo.

    Aggiungere alcool

    Servendoti di una siringa, aggiungi alcune gocce di alcool – non preoccuparti, evaporerà nel corso delle ore! – riuscendo così a rendere il tuo blush un composto cremoso facile da livellare e da ricompattare.

    Lascia in posa il prodotto per un’intera notte e il mattino seguente troverai una bella sorpresa. Il tuo blush, infatti, sarà come nuovo e pronto ad essere riutilizzato! Questo è uno dei tanti segreti di cui fare tesoro per risparmiare sul make up: provare per credere!

    413

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BlushConsigli Pratici

    Medicina estetica

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI