Baffetti, ecco come eliminarli [FOTO]

da , il

    Baffetti, ecco come eliminarli. Per molte donne la depilazione non si limita alle gambe e all’inguine, ma coinvolge anche il viso. I peli più comuni e odiosi sono i baffetti che spuntano sopra il labbro superiore, di solito ai lati della bocca. L’inestetismo è più evidente con le carnagioni e i capelli scuri, ma anche le bionde e le rosse spesso devono farci i conti. Quando dietro l’insorgere di questi peletti non ci sono cause di carattere ormonale o l’uso di certi farmaci, l’eliminazione fa parte della beauty routine di ogni donna o ragazza. Crema depilatoria, ceretta e strisce pronte all’uso fanno parte del vocabolario di tutte noi… dai 13 anni in su, quando di solito capiamo di doverli togliere assolutamente. Negli ultimi tempi si stanno diffondendo metodi abbastanza costosi ma definitivi come la luce pulsata e il laser.

    I metodi per eliminare i baffetti

    Eliminare i baffetti è una delle operazioni che toccano alla maggior parte delle donne. Dato che il viso è una zona delicata, bisogna scegliere il metodo adatto alla nostra pelle e alla nostra peluria. Per avere un risultato professionale, il modo migliore è recarsi dall’estetista e toglierli con la ceretta, così ricresceranno dopo almeno due settimane. Ma non semre è possibile andare dall’estetista, quindi è meglio organizzarsi anche a casa. Potete acquistare la cera a caldo vera e propria da scaldare nel pentolino oppure le strisce pronte all’uso, che sono decisamente comode per l’applicazione casalinga. Se avete pochi peli chiari, potete fare la decolorazione oppure usare la crema depilatoria. A differenza della ceretta, la crema depilatoria non toglie il pelo alla radice, che quindi ricomincia a crescere dopo una settimana. Dopo la crema non bisogna applicare nulla sulla pelle, anche se arrossata, mentre dopo la ceretta (liquida o con strisce) è consigliabile stendere un’emulsione o un olio lenitivo per eliminare i famosi puntini rossi. Se usate la ceretta con il pentolino, acquistate una crema specifica, mentre se usate le strisce già pronte trovate i fazzoletti inbevuti di soluzione post depilazione nella confezione. Alcune pelli sono sopportano lo stress della ceretta e producono delle irritazioni, più o meno forti, sotto forma di punti rossi e brufolini che durano per diversi giorni.

    Qualcuno preferisce eliminare i baffetti con la pinzetta, che deve essere prima disinfettata. Tutti questi trattamenti vanno evitati in caso di herpes, punti neri, ma anche couperose.

    Per rimuovere i peli del viso definitivamente, le soluzioni valide, ma costose, sono il laser e la luce pulsata. Prima di decidere consultate il medico, perché non tutti possono sottoporsi a questo trattamento (per esempio in caso di diabete o problemi all’ipofisi). Poi cercate un centro estetico di provata professionalità. È una soluzione costosa, ma permette di ridurre al minimo il difetto curando anche le eventuali macchie comparse a causa del pelo.

    I prodotti per la depilazione dei baffetti

    In commercio si trovano diversi prodotti per la depilazione e l’epilazione dei peli del viso, soprattutto i baffetti o i peli tra le sopracciglia. Per avere un risultato più simile a quello professionale dall’estetista, dovreste acquistare la cera a caldo che si può scaldare sul fuoco o nel microonde. Nei negozi specializzati e nei grandi supermercati trovate i kit composti da cera, pentolino e strisce di tessuto non tessuto. Decisamente più pratiche e adatte alle meno esperte, le strisce pronte all’uso garantiscono un buon risultato. Basta seguire i movimenti giusti: stendere la striscia in direzione del pelo e strappare nella direzione opposta. Dopo lo strappo, eliminare i peletti rimasti con la pinzetta, stendete un’emulsione idratante e lenitiva e sieta a posto. Le marche specializzate, come Oxy, Lycia, Strep o Veet, vendono sia il kit, sia le strisce, ma anche la crema depilatoria. Non è la soluzione migliore ma è adatta a chi non sopporta il dolore della ceretta o lo stress della pelle. Negli ultimi tempi troviamo anche marchi erboristici che producono cere e strisce biologiche, come Acorelle, o prodotti dei marchi classici arricchiti con ingredienti bio, come la line all’olio di argan di Depilzero.

    Medicina estetica