Antiage: Tutte ragazze, il libro per combattere le rughe

da , il

    Non siete più delle ragazzine e si iniziano a vedere le prime rughette. Per me sono simpatiche, danno più espressione al viso, però mi rendo conto che quando ci guardiamo allo specchio la mattina per truccarci ci sembrano solchi terribili. Come fare? Riccarda Serri, dermatologa specializzata in ringiovanimento non chirurgico, e la giornalista Anna Capelli hanno provato a rispondere a questa domanda con il libro Tutte ragazze.

    La soluzione proposta dalle due esperte è una strategia anti-invecchiamento globale che sia soft e slow, cioè lenta e progressiva, naturale e non traumatica. Il manuale propone due tipi di approccio, assolutamente da combinare: le strategie In e quelle Out. Le prime (dalla meditazione allo yoga, dal pilates al biofeedback, ecc.) servono a riequilibrare corpo e mente per mantenere giovane il cervello.

    Tra le strategie Out, le esperte ammettono che a quest’età non ci si può più permettere di trascurare nessun passaggio di pulizia e cura della pelle. Nella scelta della crema anti-età, non bisogna farsi influenzare dalla consistenza, perché questa non influisce sull’efficacia. Basta un velo, ma della crema giusta.

    Insomma con slow aging si intendono tutte quelle soluzioni per ringiovanire la che favoriscono la rigenerazione cellulare, la produzione di collagene ed elastina, risvegliano il metabolismo cutaneo e rassodano i tessuti senza andare sotto i bisturi. In questo tipo di dermatologia soft rientrano le biorivitalizzazioni, i peeling, i laser non ablativi, la radiofrequenza, ecc.