Abbronzatura dorata: l’importanza dello scrub

da , il

    Molte donne hanno la convinzione errata che lo scrub “porti via l’abbronzatura” ed evitano accuratamente di farlo per il periodo estivo: sbagliatissimo, anzi è proprio il contrario! Lo scrub eseguito su tutto il corpo rimuove ed elimina le cellule morte che rendono il vostro colorito spento e l’abbronzatura poco luminosa. Ho però notato, in moltissimi forum di bellezza, che le ragazze sono davvero convinte che lo scrub rovini l’abbronzatura. Per sfatare questa leggenda, vi daremo un po’ di indicazioni utili per mantenere un colorito perfetto, brillante e duraturo. Vediamo come fare.

    Prima di tutto: mai senza protezione. Oltre ai rischi per la vostra pelle, una scottatura i primi giorni di vacanza, dal lato puramente estetico, compromette la possibilità di ottenere un’abbronzatura uniforme e brillante.

    Per mantenere una pelle perfetta è necessaria un’esfoliazione delicata: esegui tela due o tre volte a settimana sotto la doccia, sia sul viso che sul corpo. E’ consigliabile evitare lo scrub la sera dopo esservi esposte al sole tutto il giorno, ma preferite la mattina per questo trattamento.

    Dopo lo scrub idratate molto bene la vostra pelle, meglio ancora se con l’applicazione di olio di mandorle dolci, di germe di grano o di aloe.

    Dopo ogni esposizione vietato dimenticare la crema: idrata la vostra pelle e fissa il colore, garantendovi un abbronzatura perfetta e duratura.

    Dolcetto o scherzetto?