Abbronzatura: combattere le macchie cutanee

da , il

    Le macchie solari sono un problema da curare con attenzioni, soprattutto se si ha la pelle chiara, quella più a rischio. Il sole può creare dei danni evidenti, tanto che alcune star hanno deciso di non esporsi per proteggersi dall’invecchiamento cutaneo,come Angelina Jolie che dice di «non prendere mai il sole» o Madonna che fa il bagno in mare con un ombrello. Loro sono delle dive e questi comportamenti possono anche permetterseli. Resta il fatto che bisogna proteggersi il più possibile dal sole, perché una volta causati certi danni non si può più tornare indietro.

    I principali danni sono un colorito spento, invecchiamento precoce, rughe marcate nella zona contorno occhi e labbra e le macchie solari. Viso, décolleté, mani sono i punti più colpiti e sono anche quelli in cui bisogna prestare più attenzione quando si applicano i solari.

    Mi raccomando anche apparire diafane non va bene perché si crea carenza di vitamina D, estremamente importante per le ossa. Quindi impariamo a dosare il sole nella giusta quantità aiutandoci con molecole con effetto protettivo per l’epidermide ci sono le vitamine E, C e l’acido ferulico.

    Poi se proprio certe macchie non vanno via e vi danno fastidio, la soluzione definitiva arriva dal laser. I nuovi laser agiscono contemporaneamente sia sulle discromie cutanee che sull’invecchiamento precoce. E bastano poche sedute.

    Medicina estetica