5 cose da sapere quando compri cosmetici bio

Acquistare cosmetici bio può far sorgere nei dubbi nelle consumatrici. Ecco 5 cose da sapere quando compri cosmetici bio, per evitare di incappare in strafalcioni ed errori di valutazione.

da , il

    cose da sapere prima di comprare cosmetici bio

    Ti suggeriamo 5 cose da sapere quando compri cosmetici bio. E’ facile, infatti, farsi travolgere dall’entusiasmo che sempre più insistente ruota attorno alla cosmesi e al make up “green”, ma è altrettanto semplice farsi ingannare o incappare in strafalcioni. Scopriamo insieme quello che c’è da sapere prima dell’acquisto.

    1- Conoscere l’Inci

    inci

    Non ci si può approcciare all’acquisto di cosmetici bio senza sapere cosa sia esattamente l’Inci. Questa sigla sta per International Nomenclature of Cosmetic Ingredients ed è semplicemente la lista degli ingredienti di un prodotto. L’Inci indica in ordine decrescente di concentrazione tutto quello di cui il prodotto è composto. Solitamente i nomi latini sono quelli degli ingredienti adoperati puri, quali oli vegetali ed essenze, mentre quelli in inglese sono frutto di sintesi chimica. Se intendi acquistare un cosmetico bio bada bene innanzitutto che non siano presenti paraffine (es. paraffinum liquidum), siliconi (i cui nomi solitamente terminano in -one) e parabeni. Solitamente l’assenza di parabeni è indicata esplicitamente sulla confezione. Tutto qui? Non proprio!

    2- Documentarsi

    amazon kindle1

    Naturalmente sono molte altre le sostanze da evitare se si desidera acquistare cosmetici bio, tra cui allergeni e tensioattivi: è necessario uno studio dettagliato o, in alternativa, rivolgersi ad una delle tante app per smartphone in grado di decodificare l’Inci e valutarne l’accettabilità. Documentati su blog e portali specializzati in grado di aiutarti nei tuoi acquisti

    3- Non nutrire aspettative irreali nei confronti dei prodotti

    make up organico

    Proprio a causa delle loro formulazioni completamente naturali, i cosmetici bio non garantiscono risultati a breve termine ma, piuttosto, il loro utilizzo è in grado di modificare l’aspetto di pelle e capelli in una prospettiva a lungo raggio. L’importante è avere pazienza e costanza: uno shampoo bio o con buon Inci, ad esempio, non renderà mai immediatamente i capelli lucenti e lisci come facile verificare dopo l’utilizzo di un prodotto siliconico ma, a lungo andare, nutrirà ed idraterà i capelli in modo decisamente superiore.

    4- La scadenza

    pao di sei mesi bio

    I prodotti bio, che si tratti di haircare, skincare o make up, presentano un PAO (period after opening) nettamente inferiore rispetto a quello dei prodotti cosmetici tradizionali. Solitamente il periodo in cui poter utilizzare un prodotto bio dopo l’apertura è di massimo 6 mesi. Non utilizzare quindi più prodotti simili contemporaneamente, rischieresti di gettarli non ancora terminati; non provare, tantomeno, ad adoperarli dopo questo arco temporale: incapperesti nelle tante problematiche che possono provocare i cosmetici scaduti.

    5- Bio non vuol dire perfetto per tutti!

    sample

    Si crede spesso che i cosmetici bio rappresentino la panacea di tutti i mali, la risoluzione a tutti i nostri problemi. Tuttavia, è bene sottolineare che anche i cosmetici bio possono causare problemi come reazioni allergiche ed irritazione della pelle, a causa di intolleranze e avversità nei confronti degli ingredienti. Prova sempre dei campioncini prima di acquistare prodotti bio in full size, proprio come fai normalmente con altre tipologie di prodotto, per capire quali siano i più adatti a te.