10 miti da sfatare sui capelli bianchi

Siete sicure di conoscere i 10 miti da sfatare sui capelli bianchi? Vi spieghiamo quali sono le leggende metropolitane su questo problema che affligge molte donne.

da , il

    capelli bianchi precoci

    Abbiamo raccolto 10 miti da sfatare sui capelli bianchi. Quando spunta sulla chioma il primo capello bianco, molte donne vanno nel panico. La visita al parrucchiere diventa immediata per mascherare quel primo segno di invecchiamento. Ma questo non basta. Si inizia subito a mettere in atto gli stratagemmi più strani, tramandati dalla nonna o rivelati dalle amiche. Siete sicure, però, che siano tutti validi? Per evitare di perdere tempo in pratiche poco efficaci, date uno sguardo al nostro post relativo a cosa sapere sui capelli bianchi.

    Tinte eccessive causano capelli bianchi

    Capelli colorati

    Una delle leggende più comuni sostiene che le tinte eccessive causano capelli bianchi. Non corrisponde al vero ed è solo un falso mito.

    Se ne stacco uno, ne cresceranno molti altri

    Capelli grigi

    Non è vero. E’ credenza abbastanza comune che staccare i capelli bianchi provochi la crescita di molti altri dello stesso colore. In realtà, questo non influisce sul resto della chioma. L’unico rischio è che staccandolo, il follicolo pilifero venga danneggiato e che lì non ne crescano altri.

    Il fumo non c’entra

    Fumo

    Lo stile di vita ha la sua importanza sia sullo stato di salute generale sia sulla bellezza. Le donne che fumano, tendono ad avere i capelli bianchi prima dei 30 anni, oltre a mostrare rughe precoci.

    Lo stress non provoca i capelli bianchi

    Capelli bianchi miti da sfatare

    Lo stress, se non può provocare direttamente i capelli bianchi, è vero che può stimolarne la caduta. Quando ricrescono presentano meno pigmenti e questo tende a ingrigirli.

    I capelli bianchi crescono in fretta

    Capelli ingrigiti

    Si tratta di una mezza verità. I risultati di alcuni studi riportano che i capelli bianchi crescono più in fretta rispetto a quelli colorati ma è anche vero che si tratta di esiti contestati.

    La genetica non c’entra

    Capelli bianchi regola 50 50 50

    Diversi studi sostengono che la genetica riveste un ruolo fondamentale nel provocare i capelli bianchi. Dunque, l’età in cui hanno cominciato a comparire a nostra madre, potrà essere verosimile a quella in cui inizieremo a notarli sulla nostra chioma.

    L’etnia non c’entra

    Capelli bianchi e grigi

    Pare che nelle persone caucasiche, i capelli bianchi tendano a comparire con un certo anticipo rispetto a chi ha la pelle scura.

    Vale la regola del 50-50-50

    Capelli grigi e bianchi

    E’ una leggenda nota come 50-50-50, secondo la quale a 50 anni si ha il 50% di probabilità di avere 50% di capelli bianchi. Diversi altri studi hanno smentito questo mito, rivelando che questa coincidenza si verifica solo in una fetta ristretta della popolazione.

    Il sole causa capelli bianchi

    Sole

    Non è vero che il sole causa i capelli bianchi. Può certamente danneggiare la chioma rendendo le punte secche ma non c’è un legame diretto.

    L’alimentazione non c’entra

    Frutta fresca K

    L’alimentazione influisce notevolmente sulla bellezza e persino sulla salute dei capelli. In particolare, la vitamina B12 non dovrebbe mai mancare perché la sua assenza riduce i pigmenti.